Pagina iniziale (Atrofia)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Atrofia


 

Atrofia

Medicina  Atrioventricolare  Atropina
21/04/2014

Atrofia muscolare
L'atrofia muscolare è una diminuzione o perdita di tessuto muscolare.


Atrofia
Si parla di atrofia quando i tessuti muscolari o gli organi perdono massa fino a scomparire. A causare tutto questo sono le cellule che compongono il nostro organismo. A diminuire è infatti il loro numero.

Atrofia
Perdita o restringimento di una cellula, del tessuto di un organo o di parte di un organismo dopo che avevano avuto un completo sviluppo e avevano raggiunto le loro giuste dimensioni.

Atrofia muscolare spinale con distress respiratorio, tipo 1
2 Progetti finanziati
636.800€ Importo Totale
1 Ricercatori nel team
0 Pubblicazioni ...

Atrofia e paralisi muscolare
SINTOMI E MALATTIE
Sintomi dalla A alla Z
Malattie dalla A alla Z
Segni o sintomi?
Forum sintomi e disturbi ...

Ricerca per "Atrofia vaginale"
Trovati 7 articoli
Terapia farmacologica dell'osteoporosi postmenopausale ...

malattia di werdnig-hoffmann, malattia di charcot-marie-tooth), insieme di un malattie caratterizzate da degenerazione progressiva delle cellule delle corna anteriori del midollo spinale, con conseguente degenerazione dei nervi e atrofia dei muscoli ...

atrofia dei villi [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]
Definizione: Scomparsa (atrofia) delle espansioni (villi)della mucosa intestinale che, di conseguenza, appare appiattita. (Dr. Alessandro Scuotto) ...

L'associazione tra cheratosi follicolare generalizzata, nanismo grave e atrofia cerebrale è stata descritta in sei membri della stessa famiglia (tre fratelli e tre loro zii materni). Erano presenti ugualmente un'alopecia generalizzata e microcefalia.

Atrofia cerebrale
Nei pazienti affetti da Alzheimer vi è sovente una pronunciata atrofia corticale. Più colpite sono generalmente il lobo frontale, la parte anteriore del lobo temporale e il lobo parietale.

Atrofia dei muscoli del polpaccio
Le persone che presentano uno stadio più avanzato di malattia arteriosa periferica, possono soffrire di atrofia o riduzione delle dimensioni del muscolo del polpaccio.

ATROFIA
Alterazione degenerativa di organi o tessuti da cause varie (circolatorie, nervose, infettive, ecc.). Diminuzione di efficienza e funzionalità.

Atrofia: mancato sviluppo di organi e tessuti. Con le espressioni atrofia del muscolo e muscolo atrofico si definisce il ridotto volume del muscolo.

Atrofia : diminuzione nel formato di un organo o di un tessuto (sprecare).

atrofia
Diminuzione di volume di un organo o di un tessuto
attinoterapia
Trattamento delle malattie attraverso l'utilizzo di raggi luminosi, oppure raggi x o radio ...

Atrofia peripapillare
L'atrofia corioretinica peripapillare sul contorno della papilla è stata divisa in una zona beta centrale ed una zona alfa periferica.

-Atrofia dei muscoli spinali. Nella malattia di Kugelberg-Welander, l'andatura anserina compare precocemente (solitamente dopo i due anni di età) e generalmente progredisce lentamente, ...

Atrofia
Diminuzione di volume di un organo o di un tessuto
Torna Sopra ...

Atrofia
Involuzione dei lobuli della mammella accompagnato da sostituzione fibro-adiposa. Non determina aumento di rischio di comparsa di carcinoma.
Autopalpazione ...

ATROFIA:
L'atrofia muscolare è una diminuzione o perdita di tessuto muscolare.

ATROFIA: Deterioramento, in termini di riduzione di dimensione di una cellula, di un tessuto o di una parte di un organo. (Quando i muscoli non sono innervati, vanno incontro ad atrofia) ...

Atrofia della mucosa vaginale (vaginite atrofica)
Iperplasia prostatica benigna
Carcinoma della prostata ...

Atrofia cutanea dovuta a fattori nervosi ...
Neurodinia
Dolore lungo il decorso di un nervo....

Atrofia testicolare. L'orchite può portare a una contrazione del testicolo colpito.
Ascesso scrotale. Il tessuto infetto si riempie di pus.
Epididimite ricorrente. L'orchite può portare a episodi ricorrenti di epididimite.
Sterilità.

Atrofia ottica glaucomatosa
Quadro terminale di un'otticopatia glaucomatosa. ...
leggi ...

Atrofia - condizione che si può trovare a carico della cervice e delle pareti vaginali tipicamente in postmenopausa: a causa della carenza ormonale gli strati epiteliali superficiali sono più sottili e fragili, ...

Atrofia - Diminuzione progressiva di cellule, tessuti, organo.
Attacco - Dispositivo per la fissazione o stabilizzazione di una protesi rimovibile.

- atrofia dell'epidermide
- atrofia del derma
- diminuzione delle cellule di Langerhans ...

(o atrofia muscolare), diminuzione fino alla scomparsa della massa muscolare, per riduzione numerica delle fibrocellule muscolari, associata a riduzione dell'energia contrattile; consegue a malattie dei muscoli, delle cellule nervose che li innervano, ...

Atrofia gastrica: c'è assenza di ghiandole nell'epitelio gastrico: è lo stato finale più avanzato.Il processo di distruzione ghiandolare è associato a trasformazione (metaplasia) dell'epitelio superficiale e/o ghiandolare.

Emiatrofia: atrofia (sviluppo parziale) di una metà del corpo.
Emicefalia: assenza congenita di metà del cranio.
Emicrania: attacchi violenti di cefalea. Interessa metà della testa ed è accompagnata da disturbi visivi e gastroenterici.

EMIATROFIA FACCIALE PROGRESSIVA
Forma particolare di e., rara malattia a decorso cronico e progressivo caratterizzata dall’atrofia successiva dei diversi tessuti (cutaneo, sottocutaneo, muscolare e osseo) di una sola metà della faccia.

LIPOATROFIA ( o LIPODISTROFIA )
Troppe iniezioni in una unica zona. Non rappresentano un problema medico,
ma possono rendere inefficace l'assunzione di insulina.

Atrofia - alterazione degenerativa di un organo o di un tessuto, di varia origine (circolatoria, infettiva, senile), caratterizzata dalla diminuzione del volume, peso e consistenza, e dalla scomparsa della funzione.

Atrofia: riduzione del volume di un organo o tessuto. Es. L’atrofia muscolare può essere
secondaria a (essere conseguenza di) una lunga immobilizzazione.
Atrofico: è l’aggettivo che deriva da atrofia. Es.

atrofia : riduzione di dimensioni
attivare : attivare
attivo : attivo
atto del risuscitare : atto del risuscitare
aura : sensazione premonitrice
auricolare : auricolare
auricolare : auricolare ...

ATROFIA
Riduzione di volume o logoramento di un tessuto* o di un organo.
AUDIOGRAMMA
Grafico che si ottiene con l'esame audiometrico, dal quale lo specialista valuta le cause e le caratteristiche della diminuzione dell'udito.

atrofia cerebrale(2)
atrofia corticale(1)
Attacchi di panico(3)
attacchi di panico o epilessia?(1)
ATTACCHI DI PANICO:(1)
attacchi di sonno(1)
attentato venefico(1)
attività irritativa EEG(1)
attività spontanea(1)
ATTIVITA' SPORTIVA(1) ...

La progressiva riduzione di tale rapporto viene considerato strettamente correlato con la progressione mucosa gastrica normale : atrofia gastrica estesa (18).

mano (solo nelle prime 3-4 dita) che colpisce soprattutto di notte, rendendo difficile il riposo e aggravandosi nel tempo con dolori veri e propri e l'impossibilità di compiere gesti o movimenti o di stringere oggetti, sino ad arrivare all'atrofia ...

Col passare del tempo si instaura un'atrofia delle fibre nervose e al quadro del papilledema si sostituisce quello di un'atrofia ottica secondaria con papilla pallida, biancastra e vasi esili.

Sindrome di Romberg (atrofia emifacciale)
consiste in atrofia progressiva dei tessuti molli di metà della faccia, associata a epilessia controlaterale di tipo jacksoniano e nevralgia del trigemino. Raramente, può essere colpita metà del corpo.

Bastano, per esempio, pochi giorni di immobilizzazione di un arto o variazioni metaboliche generali anche limitate, per modificare più o meno diffusamente i caratteri dell’epidermide (atrofia, secchezza, accentuata desquamazione).

Neurodermatrofia
Atrofia cutanea dovuta a fattori nervosi.
Neurodinia
Dolore lungo il decorso di un nervo.
Neurofibrilla
Piccola fibra presente nel citoplasma del corpo cellulare dei neuroni.
Neurofibromatosi ...

La pancreatite cronica, invece, è un processo infiammatorio che si protrae nel tempo e che porta alla formazione di cicatrici (fibrosi) e all'atrofia dell'organo, con tendenza alla evoluzione progressiva, anche se la causa originaria viene eliminata.

L’esposizione ad AA, notoriamente altamente cancerogeno, determina anche un’alta incidenza di atrofia uroepiteliale e di carcinoma a cellule transizionali.

La TOS si può consigliare contro i disturbi vasomotori e del sonno percepiti come importanti, mentre per l'atrofia della mucosa vaginale che non è un sintomo precoce si può ricorrere ai preparati per uso locale.

- Atrofia della mucosa con gradi diversi di malassorbimento e malnutrizione
- Miglioramento clinico e istologico dopo abolizione del glutine dalla dieta
- Recidiva istologica e clinica, dopo reintroduzione del glutine ...

La carenza di vitamina E può portare ad una tendenza all'atrofia muscolare o alla formazione di depositi di grasso nei muscoli ed un maggior bisogno di ossigeno.

Gli specialisti definiscono la patologia 'un disturbo a eziologia ignota', caratterizzata da atrofia muscolare, riscontrabile in conseguenza di lesioni degenerative dei motoneuroni.

Infine compaiono: i "reumatismi" (Collagenosi: dolori alle parti molli, ai muscoli, alle articolazioni), la cosidetta "Sindrome Regionale Complessa- Komplex Regionales Schmerzsyndrom", (CRPS, "Sudeck" (Atrofia o Distrofia di Sudeck) - un dolore ...

Atrofia villare - Marsh ha proposto uno schema didiagnosi istologica di MC che parte dalla mucosa normale e termina con l'atrofia totale della mucosaLa presenza del solo infiltrato linfocitario nella mucosa intestinale in presenza della positività ...

- atrofia muscolo-scheletrica
- perdita del tessuto grasso
- pressione sanguigna bassa
- cavità dentali
- predisposizione aumentata alle infezioni
- pelle macchiata o gialla
- capelli asciutti, perdita dei capelli
- depressione ...

Le smagliature sono un tipo di atrofia della cute, molto diffuso, caratterizzate da depressioni lineari, ben delimitate, a carattere generalmente asintomatico.

Comprende la lipoipertrofia e la lipoatrofia. La prima consiste in un'ipertrofia localizzata del tessuto adiposo in corrispondenza della zona di iniezione, che può alterare l'assorbimento dell'insulina.

Si sono così distinte: le sinucleopatologie, caratterizzate da aggregati di sinucleina, che includono il morbo di Parkinson, la demenza con i corpi di Lewy, e l'atrofia multisistemica; ...

Intolleranza al glutine che induce reazioni avverse del sistema immunitario con produzione di anticorpi, che vanno a danneggiare la mucosa intestinale, provocando lesioni e atrofia dei villi.

Vi sono malattie associate, come la dermatite erpetiforme, malattia della pelle con vescicole simile all¹herpes, di cui é riconosciuta la dipendenza dal glutine e si associa a atrofia della mucosa più o meno grave.

vasovagali (questi ultimi soprattutto quando il farmaco è somministrato per via intramuscolare). Il tiocolchicoside è stato associato raramente a gravi effetti collaterali centrali (convulsioni) e dermatologici (embolia medicamentosa, atrofia ...

Vanno sempre utilizzati con cautela perché il loro utilizzo, specie se prolungato nel tempo può essere causa di numerosi effetti collaterali locali quali: striae cutis distensae, atrofia cutanea, ipertricosi e acne steroidea.

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Terapia, Diagnosi, Trattamento, Farmaci

Medicina  Atrioventricolare  Atropina
21/04/2014

 
RSS Mobile