Pagina iniziale (Atrofia)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Atrofia


 

Atrofia

Medicina  Atrioventricolare  Atropina

Atrofia
FDA: designazione di terapia innovativa per Bimagrumab nella miosite da corpi inclusi, ...


Atrofia muscolare
L'atrofia muscolare è una diminuzione o perdita di tessuto muscolare.

Atrofia
Si parla di atrofia quando i tessuti muscolari o gli organi perdono massa fino a scomparire. A causare tutto questo sono le cellule che compongono il nostro organismo. A diminuire è infatti il loro numero.

Atrofia
Perdita o restringimento di una cellula, del tessuto di un organo o di parte di un organismo dopo che avevano avuto un completo sviluppo e avevano raggiunto le loro giuste dimensioni.

Atrofia muscolare spinale con distress respiratorio, tipo 1
2 Progetti finanziati
636.800€ Importo Totale
1 Ricercatori nel team
0 Pubblicazioni ...

Atrofia e paralisi muscolare
SINTOMI E MALATTIE
Sintomi dalla A alla Z
Malattie dalla A alla Z
Segni o sintomi?
Forum sintomi e disturbi ...

Atrofia vaginale
Terapia farmacologica dell'osteoporosi postmenopausale ...

malattia di werdnig-hoffmann, malattia di charcot-marie-tooth), insieme di un malattie caratterizzate da degenerazione progressiva delle cellule delle corna anteriori del midollo spinale, con conseguente degenerazione dei nervi e atrofia dei muscoli ...

atrofia dei villi [Gastroenterologia e endoscopia digestiva]
Definizione: Scomparsa (atrofia) delle espansioni (villi)della mucosa intestinale che, di conseguenza, appare appiattita. (Dr. Alessandro Scuotto) ...

Emiatrofia
Atrofia (sviluppo parziale) di una meta' del corpo
Torna Sopra ...

L'associazione tra cheratosi follicolare generalizzata, nanismo grave e atrofia cerebrale è stata descritta in sei membri della stessa famiglia (tre fratelli e tre loro zii materni). Erano presenti ugualmente un'alopecia generalizzata e microcefalia.

Atrofia cerebrale
Nei pazienti affetti da Alzheimer vi è sovente una pronunciata atrofia corticale. Più colpite sono generalmente il lobo frontale, la parte anteriore del lobo temporale e il lobo parietale.

Atrofia muscolare progressiva: circa il 10% dei casi mostra un tipo di eredità autosomica dominante. La compromissione a carico delle cellule delle corna anteriori è più marcata di quella delle fibre corticospinali. L'evoluzione è più benigna.

Atrofia dei muscoli del polpaccio
Le persone che presentano uno stadio più avanzato di malattia arteriosa periferica, possono soffrire di atrofia o riduzione delle dimensioni del muscolo del polpaccio.

Atrofia: mancato sviluppo di organi e tessuti. Con le espressioni atrofia del muscolo e muscolo atrofico si definisce il ridotto volume del muscolo.

Atrofia : diminuzione nel formato di un organo o di un tessuto (sprecare).

atrofia
Diminuzione di volume di un organo o di un tessuto
attinoterapia
Trattamento delle malattie attraverso l'utilizzo di raggi luminosi, oppure raggi x o radio ...

Atrofia peripapillare
L'atrofia corioretinica peripapillare sul contorno della papilla è stata divisa in una zona beta centrale ed una zona alfa periferica.

-Atrofia dei muscoli spinali. Nella malattia di Kugelberg-Welander, l'andatura anserina compare precocemente (solitamente dopo i due anni di età) e generalmente progredisce lentamente, ...

Atrofia
Involuzione dei lobuli della mammella accompagnato da sostituzione fibro-adiposa. Non determina aumento di rischio di comparsa di carcinoma.
Autopalpazione ...

ATROFIA:
L'atrofia muscolare è una diminuzione o perdita di tessuto muscolare.

Atrofia muscolare spinale: cosa è?
Atrofia muscolare: come si diagnostica?
Le opinioni su argomenti di salute espresse dai professionisti all'interno delle loro risposte non rappresentano necessariamente la posizione di Pazienti. Leggi il disclaimer ...

Atrofia cutanea dovuta a fattori nervosi ...
Neurodinia
Dolore lungo il decorso di un nervo....

Atrofia cerebrale regionale associata a fatica nei pazienti con sclerosi multipla
Giornata mondiale senza il tabacco. È allarme per le donne
Intestino irritabile, alcol e altitudine: le "strane" cause della disidratazione ...

Atrofia testicolare. L'orchite può portare a una contrazione del testicolo colpito.
Ascesso scrotale. Il tessuto infetto si riempie di pus.
Epididimite ricorrente. L'orchite può portare a episodi ricorrenti di epididimite.
Sterilità.

ATROFIA
Alterazione degenerativa di organi o tessuti da cause varie (circolatorie, nervose, infettive, ecc.). Diminuzione di efficienza e funzionalità.
AURICOPLASTICA ...

Atrofia - condizione che si può trovare a carico della cervice e delle pareti vaginali tipicamente in postmenopausa: a causa della carenza ormonale gli strati epiteliali superficiali sono più sottili e fragili, ...

atrofia: riduzione di volume di un organo o di un tessuto

autismo: disturbo, frequente nella schizofrenia, caratterizzato dalla perdita di interesse per il mondo esterno, chiusura in sé stessi e produzione di fantasie, deliri e allucinazioni ...

Atrofia - Diminuzione progressiva di cellule, tessuti, organo.
Attacco - Dispositivo per la fissazione o stabilizzazione di una protesi rimovibile.

- atrofia dell'epidermide
- atrofia del derma
- diminuzione delle cellule di Langerhans ...

(o atrofia muscolare), diminuzione fino alla scomparsa della massa muscolare, per riduzione numerica delle fibrocellule muscolari, associata a riduzione dell'energia contrattile; consegue a malattie dei muscoli, delle cellule nervose che li innervano, ...

Atrofia gastrica: c'è assenza di ghiandole nell'epitelio gastrico: è lo stato finale più avanzato.Il processo di distruzione ghiandolare è associato a trasformazione (metaplasia) dell'epitelio superficiale e/o ghiandolare.

(O atrofia muscolare), diminuzione fino alla scomparsa della massa muscolare, per riduzione numerica...
Amitosi
Modalità incompleta di divisione cellulare, per cui il nucleo sembra dividersi quasi casualmente,...

EMIATROFIA FACCIALE PROGRESSIVA
Forma particolare di e., rara malattia a decorso cronico e progressivo caratterizzata dall’atrofia successiva dei diversi tessuti (cutaneo, sottocutaneo, muscolare e osseo) di una sola metà della faccia.

LIPOATROFIA ( o LIPODISTROFIA )
Troppe iniezioni in una unica zona. Non rappresentano un problema medico,
ma possono rendere inefficace l'assunzione di insulina.

Associati all'atrofia muscolare, la cui intensità e la cui ripartizione sono assai variabili, sono anche osservabili altri sintomi e segni che attestano la presenza della malattia, in particolare l'aggressione alla via piramidale.

Atrofia - alterazione degenerativa di un organo o di un tessuto, di varia origine (circolatoria, infettiva, senile), caratterizzata dalla diminuzione del volume, peso e consistenza, e dalla scomparsa della funzione.

Atrofia: riduzione del volume di un organo o tessuto. Es. L’atrofia muscolare può essere
secondaria a (essere conseguenza di) una lunga immobilizzazione.
Atrofico: è l’aggettivo che deriva da atrofia. Es.

atrofia : riduzione di dimensioni
attivare : attivare
attivo : attivo
atto del risuscitare : atto del risuscitare
aura : sensazione premonitrice
auricolare : auricolare
auricolare : auricolare ...

ATROFIA
Riduzione di volume o logoramento di un tessuto* o di un organo.
AUDIOGRAMMA
Grafico che si ottiene con l'esame audiometrico, dal quale lo specialista valuta le cause e le caratteristiche della diminuzione dell'udito.

atrofia cerebrale(2)
atrofia corticale(1)
Attacchi di panico(3)
attacchi di panico o epilessia?(1)
ATTACCHI DI PANICO:(1)
attacchi di sonno(1)
attentato venefico(1)
attività irritativa EEG(1)
attività spontanea(1)
ATTIVITA' SPORTIVA(1) ...

La progressiva riduzione di tale rapporto viene considerato strettamente correlato con la progressione mucosa gastrica normale : atrofia gastrica estesa (18).

Col passare del tempo si instaura un'atrofia delle fibre nervose e al quadro del papilledema si sostituisce quello di un'atrofia ottica secondaria con papilla pallida, biancastra e vasi esili.

Bastano, per esempio, pochi giorni di immobilizzazione di un arto o variazioni metaboliche generali anche limitate, per modificare più o meno diffusamente i caratteri dell’epidermide (atrofia, secchezza, accentuata desquamazione).

magrezza estrema con scomparsa dei depositi adiposi e atrofia muscolare
cute secca, rugosa, comparsa di lanugine sul volto e sugli arti; riduzione della produzione sebacea e del sudore; colorazione giallastra della cute ...

L’esposizione ad AA, notoriamente altamente cancerogeno, determina anche un’alta incidenza di atrofia uroepiteliale e di carcinoma a cellule transizionali.

La TOS si può consigliare contro i disturbi vasomotori e del sonno percepiti come importanti, mentre per l'atrofia della mucosa vaginale che non è un sintomo precoce si può ricorrere ai preparati per uso locale.

- Atrofia della mucosa con gradi diversi di malassorbimento e malnutrizione
- Miglioramento clinico e istologico dopo abolizione del glutine dalla dieta
- Recidiva istologica e clinica, dopo reintroduzione del glutine ...

La carenza di vitamina E può portare ad una tendenza all'atrofia muscolare o alla formazione di depositi di grasso nei muscoli ed un maggior bisogno di ossigeno.

Gli specialisti definiscono la patologia 'un disturbo a eziologia ignota', caratterizzata da atrofia muscolare, riscontrabile in conseguenza di lesioni degenerative dei motoneuroni.

Infine compaiono: i "reumatismi" (Collagenosi: dolori alle parti molli, ai muscoli, alle articolazioni), la cosidetta "Sindrome Regionale Complessa- Komplex Regionales Schmerzsyndrom", (CRPS, "Sudeck" (Atrofia o Distrofia di Sudeck) - un dolore ...

Atrofia villare - Marsh ha proposto uno schema didiagnosi istologica di MC che parte dalla mucosa normale e termina con l'atrofia totale della mucosaLa presenza del solo infiltrato linfocitario nella mucosa intestinale in presenza della positività ...

- atrofia muscolo-scheletrica
- perdita del tessuto grasso
- pressione sanguigna bassa
- cavità dentali
- predisposizione aumentata alle infezioni
- pelle macchiata o gialla
- capelli asciutti, perdita dei capelli
- depressione ...

Comprende la lipoipertrofia e la lipoatrofia. La prima consiste in un'ipertrofia localizzata del tessuto adiposo in corrispondenza della zona di iniezione, che può alterare l'assorbimento dell'insulina.

Si sono così distinte: le sinucleopatologie, caratterizzate da aggregati di sinucleina, che includono il morbo di Parkinson, la demenza con i corpi di Lewy, e l'atrofia multisistemica; ...

Intolleranza al glutine che induce reazioni avverse del sistema immunitario con produzione di anticorpi, che vanno a danneggiare la mucosa intestinale, provocando lesioni e atrofia dei villi.

secchezza della cute e atrofia degli annessi cutanei
secchezza della congiuntiva e della cornea con atrofia delle ghiandole lacrimali
aumentata sensibilità alle infezioni ...

La mancanza di esercizio puE² causare atrofia muscolare, quindi aumentare il rischio di danni fisici.

Rinite atrofica - È caratterizzata dalla progressiva atrofia delle ghiandole mucipare e dalla sclerosi vasale, con scarsità di secrezione mucosa. Sono generalmente presenti anosmia (impossibilità di percepire gli odori) ed epistassi.

Aumento della pressione intraoculare con conseguente atrofia progressiva del nervo ottico, restringimento del campo visivo e riduzione dell' acuità visiva
Gonioscopia ...

Insufficienza epatica e atrofia giallo acuta. In seguito alla cronicizzazione si può sviluppare, in una percentuale variabile di pazienti, cirrosi epatica e/o tumore del fegato (epatocarcinoma). L'epatite A e l'epatite E non cronicizzano mai.

siringomielia "Alterazione patologica del midollo spinale, nella cui sostanza si formano cavità ripiene di liquido […] e comporta atrofia dei muscoli delle mani e talora degli arti superiori, compromissione e perdita della sensibilità […], ...

Debolezza muscolare e deperimento (atrofia)
Perdita di riflessi
Perdita di sensibilità al dolore e alla temperatura ...

La carenza di ferro, infatti, si accompagna ad atrofia del tessuto linfatico, a risposte ipoergiche o anergiche agli skin tests e a riduzione dell'attività dei macrofagi.

Vi sono malattie associate, come la dermatite erpetiforme, malattia della pelle con vescicole simile all¹herpes, di cui é riconosciuta la dipendenza dal glutine e si associa a atrofia della mucosa più o meno grave.

vasovagali (questi ultimi soprattutto quando il farmaco è somministrato per via intramuscolare). Il tiocolchicoside è stato associato raramente a gravi effetti collaterali centrali (convulsioni) e dermatologici (embolia medicamentosa, atrofia ...

Vanno sempre utilizzati con cautela perché il loro utilizzo, specie se prolungato nel tempo può essere causa di numerosi effetti collaterali locali quali: striae cutis distensae, atrofia cutanea, ipertricosi e acne steroidea.

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Diagnosi, Terapia, Trattamento, Farmaci

Medicina  Atrioventricolare  Atropina

 
RSS Mobile