Pagina iniziale (Dilatazione)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Dilatazione


 

Dilatazione

Medicina  Dilatatori  Diluizione

Dilatazione arteriola
Distensione delle fibre muscolari di un vaso arterioso con conseguente dilatazione dello stesso ed aumento del flusso di sangue all'interno.
Pubblicità ...


Dilatazione dei bronchi
Tweet
La dilatazione dei bronchi è un'infezione necrotizzante cronica che interessa i bronchi e i bronchioli causando un'anomala dilatazione permanente di queste vie aeree.

Dilatazione cervicale [Ginecologia e ostetricia]
Definizione: dilatazione del collo dell'utero in caso di aborto spontaneo, parto o intervento chirurgico (Dr. Marcello Sergio)
Voci correlate: Agalattia Alopecia Amenorrea Amnios ...

Dilatazione e raschiamento (D&C)
Qualsiasi cosa possa cambiare il corso degli eventi: ad esempio un intervento chirurgico, un farmaco, un esame, un consiglio, un opuscolo.
" class="glosPopover" ...

Dilatazione del lume dei vasi sanguigni. Processo opposto di vasocostrizione
Elenco dei termini
Per essere sempre aggiornato sulle novità in campo dermatologico (nel pieno rispetto della normativa sulla privacy): ...

DILATAZIONE ENDOSCOPICA
Il paziente con stenosi del tubo digerente sintomatica, ...

Dilatazione. Aumento delle dimensioni.
Diluizione. Riduzione della concentrazione di una sostanza mediante miscelazione con un'altra. I veleni ingenti vengono spesso diluiti.

La dilatazione dei sinusoidi si verifica nello scompenso cardiaco destro e può essere accentuata dall'uso degli steroidi anabolizzanti.

Broncodilatazione
Dilatazione di un bronco
Broncoedema
Rigonfiamento edematoso della mucosa bronchiale ...

Dilatazione circoscritta di un’arteria intracranica. Le dimensioni sono molto variabili la maggior parte ha diametro di circa 1 cm, ma spesso arriva a 2-3 cm mentre meno frequenti sono quelli cosiddetti grandi o giganti.

dilatazione del sistema calicopielico (bacinetto e calici) renale, con interessamento renale variabile, dovuta alla presenza di un ostacolo al normale deflusso dell’urina, la quale si accumula e produce la dilatazione delle strutture a monte.

Dilatazione della parete di un'arteria: la localizzazione più importante è a carico dell'aorta (aneurismi aortici).

dilatazione localizzata della parete cardiaca, tale da formare una sorta di tasca. In genere rappresenta la complicazione di un infarto miocardico acuto.

dilatazione di un parte dell'intestino crasso che porta a stipsi ostinata
MEMBRANE MUCOSE ...

Dilatazione e curettage (d&c)
Dall'inglese dilatation and curettage e' una procedura che consiste nella dilatazione meccanica del ...
Dismenorrea ...

Dilatazione varicosa delle vene testicolari.
Balanite
Infiammazione del glande ...

Dilatazione non informe degli spazi aerei con focolai collassati
Alveoli visibili come piccole concavità scavate nei settori ridotti alveolari con margini arrotondati ...

Dilatazione di un bronco o di un bronchiolo dovuta ad un'infezione
Torna Sopra
Bronchite ...

Dilatazione varicosa delle vene spermatiche, con presenza di reflusso. Più frequente al lato sinistro.
Viene distinto in base all'entità, come subclinico, di I, II e III grado.

Dilatazione della parete di un'arteria, di una vena o del cuore. Gli aneurismi arteriosi si manifestano...
Aneurisma ventricolare
ll termine si riferisce a una distensione localizzata della parete cardiaca, tale da formare una specie...

- dilatazione atriale sinistra: onda P di durata 0,12 sec.
- ipertrofia ventricolare combinata: tipico è il complesso RS che si trova nella zona di transizione (R + S in V3 o V4 ^ 70 mm, o indice di Katz-Wachtel).
Il radiogramma può mostrare: ...

La dilatazione del tratto gastroenterico, soprattutto dello stomaco e del piccolo intestino, attiva i recettori della tensione che a loro volta mandano impulsi al centro del vomito.

La dilatazione del ventricolo dx causa distensione e tensione del pericardio, quindi alla disfunzione sistolica del ventricolo dx si aggiunge la riduzione del volume telediastolico e della gittata sistolica del ventricolo sn (43).

In dilatazione si è trovato un focolaio di nuova attività infiammatoria al bordo della pregressa cicatrice toxoplasmica, con tyndall vitreale più importante rispetto a quello presente in camera anteriore. Visus di 8/10.

Vasodilatazione:
aumento di calibro dei vasi sanguigni
Vasopressina:
ormone del lobo posteriore dell'ipofisi avente azione vasocostrittrice-ipertensiva e antidiuretica ...

vasodilatazione ed ipotermia, possibile causa di morte;
bradicardia ed ipotensione arteriosa;
depressione respiratoria.

vasodilatazione
aumento della permeabilità dei vasi, che si manifesta clinicamente con l'arrossamento della cute
il pomfo (rilievo cutaneo arrossato e pruriginoso)
la reazione pruriginosa ...

La vasodilatazione flusso-mediata è risultata essere la medesima in entrambi i gruppi di randomizzazione ( media, deviazione standard, 0.27, 0.1 mm ), ma nel post-intervento era più alta nel gruppo di controllo ( 0.29, 0.1 mm ), ...

Dopo la dilatazione della pupilla, la vista sarà offuscata e tornerà nitida solo nelle 2 - 4 ore successive all'esame.

dilatazione di un vaso sanguigno che può essere congenita o dovuta allo sfiancamento della parete del vaso.

Provoca la dilatazione degli elementi del sistema circolatorio.
VERMIFUGO
Provoca la fuoriuscita dei vermi parassiti.

Varice: dilatazione di un’arteria.
Varicella: malattia virale molto contagiosa con comparsa di macchie, papule cutanee e leggero stato febbrile.
Varicocele: dilatazione del cordone spermatico.

midriasi: dilatazione della pupilla

mieloblasto: cellula capostipite dei granulociti ...

emorroide: dilatazione di una o più vene del plesso emorroidario localizzato in corrispondenza dell'ano e del retto

emotrasfusione: trasfusione diretta di sangue nel circolo sanguigno ...

Midriasi (dilatazione in assenza di luce) della pupilla.
Generalmente una sintomatologia preannuncia l’evento, che comunque non sempre è presente, ma, che se esiste, può così riassumersi:
Anomala debolezza e stanchezza immotivata.

aneurisma
Dilatazione anomala di un vaso sanguigno dovuta ad un difetto congenito o da debolezza della parete vascolare
angina
Infiammazione acuta delle vie respiratorie ...

Consiste nella dilatazione meccanica, senza un vero e proprio intervento chirurgico, delle arterie coronarie
Aritmia
Tutte le alterazioni di ritmo, regolarità o frequenza delle contrazioni cardiache vengono definite aritmie.

dilatazione pupillare : dilatazione pupillare
dipendente : dipendente
diplopia : doppia visione
diretto : direttodiretto
disartria : pronuncia imperfetta
discinesia : movimenti incompleti
discrasia : malattia ...

Dilatazione cervicale: dilatazione del collo dell'utero in caso di aborto spontaneo, parto o intervento chirurgico
Discinesia uterina: alterazione ed irregolarità delle contrazioni uterine ...

É caratterizzata da dilatazione e riduzione di contrattilità del cuore. All'esame microscopico le cellule del cuore presentano spesso un certo grado di ipertrofia con una quota di fibrosi superiore al normale.

ma variabile in base alla quantità di tossina ingerita fino a qualche giorno, si manifestano i primi sintomi, solitamente vertigini e disturbi gastroenterici, seguiti a breve distanza da diplopia (visione sdoppiata), midriasi (dilatazione ...

Divulsione: dilatazione progressiva del canale anale
Dukes: sistema di classificazione del cancro colorettale, in base al grado di diffusione dello stesso nella parete rettale, e della presenza di metastasi linfonodali e a distanza ...

Aneurisma: anomala dilatazione localizzata in un vaso sanguigno, solitamente a carico di un'arteria.

Dilatazione della vena porta(2)
Dilatazione delle vie biliari(2)
Dimagrimento(2)
Disfagia(1)
Disfunzione epatica(2)
disomogenenità epatica(1)
Dispepsia(10)
Displasia(1)
Displasia nodulare focale(1)
Distrofia muscolare(1) ...

Frequente nei bambini, e' legata a una massiva ritenzione fecale cui si associa, comunemente, distensione addominale e dilatazione dell'ampolla rettale. E' causata da problemi di natura psicologica e relazionale.

Tecnicamente sono causate dalla dilatazione delle vene del plesso emorroidario e in base alla localizzazione e alla gravità, si possono classificare in esterne (localizzate sotto la cute, sotto la linea ano-rettale, ...

Viene usata in medicina per la cura dell'asma e di alcune malattie cardiovascolari; in oculistica è inoltre utilizzata per provocare la dilatazione della pupilla (1).

Tuttavia, è importante che il radiologo sappia cogliere non solo i segni diretti, ma anche quelli indiretti del carcinoma pancreatico come la dilatazione del dotto di Wirsung a monte della lesione, la presenza di atrofia parenchimale o l’ ...

Aneurisma: dilatazione della parete di un vaso. Es. Il sig. Rossi è stato operato d’urgenza
per la rottura di una aneurisma della aorta addominale.
Angina (pectoris): dolore costrittivo al torace sintomo di una sofferenza ischemica del ...

Cefalee vascolari tossiche Le cefalee vascolari tossiche sono principalmente dovute a una dilatazione delle arterie intracraniche.

I momenti peculiari dell’erezione sono tre: stimolo nervoso, dilatazione arteriosa, compressione e chiusura delle vene con blocco del deflusso di sangue dai corpi cavernosi del pene.

Dilatazione del calibro di una arteria* o vena.
ANGIOMA
Tumore benigno dovuto ad un accumulo di piccoli vasi sanguigni.
ANORESSIA
Indica la perdita o mancanza di appetito.
ANTIBIOTICI
Gruppo di farmaci usati per trattare le infezioni da batteri.

La cardiomiopatia dilatativa familiare (DCM) è una malattia del muscolo cardiaco, caratterizzata dalla dilatazione ventricolare e dalla funzione sistolica ridotta.

Si sono valutati la funzione endoteliale in base al diametro dell'arteria brachiale durante il flusso (dilatazione flusso-mediata), i marker d'infiammazione e coagulazione, l'attivazione endoteliale, con misurazioni ripetute a un giorno, ...

Ecci­tato, provoca dilatazione pupillare (midriasi).
Budge Julius Ludwig (n.a Wetzlar, 1811-1888). Professore di Ana­tomia a Greifswald.
Bulla (lat. bulla).

La siringomielia è la dilatazione del canale centrale, la siringomielia è una cavità cistica endomidollare indipendente dal canale centrale, è associata alla malformazione di chiari1, idrocefalo, traumi, midollo ancorato, ...

Il varicocele (anche cirsocele o, rarissimamente, pampinocele) è una dilatazione varicosa patologica e irreversibile delle vene reflue del testicolo.

Aneurisma: dilatazione di un'arteria dovuta all'alterazione della sua parete.
Angiografia: è una tecnica radiologica per visualizzare tramite iniezione di mezzo di contrasto i vasi arteriosi o venosi dei diversi distretti dell'organismo.

Aveva notato che nel pancreas erano presenti delle lesioni a forma di cisti, dovute alla dilatazione delle ghiandole.

L'emicrania è un tipo particolare di cefalea, che colpisce di solito solo un lato della testa, causato dall'alternanza di fasi di dilatazione e restringimento dei vasi sanguigni del cervello. E' spesso ereditaria.

La successiva dilatazione dei vasi porterebbe, invece, all'emicrania. Questa teoria tuttavia, non è esaustiva.

L'eritrosi del viso è legata al flush, cioè ad una vasodilatazione che duri almeno tre minuti e che è considerata l'espressione tipica della rosacea eritrosica teleangectasica) sottotipo I della rosacea.

Questi effetti sono principalmente la vasodilatazione e la vasocostrizione, oltre alla iperemia reattiva: fase successiva ad una prima vasocostrizione da freddo che provoca una successiva vasodilatazione ed aumento della vascolarizzazione.

In alcuni casi di forti emorragie, la dilatazione e correzione può essere richiesta. Se viene trovato un tumore, l'intervento chirurgico (isterectomia) a volte è necessario. Tumori (fibromi uterini) sono comuni e non sono collegati al cancro.

L'aneurisma è una dilatazione circoscritta delle arterie di forma varia, che si forma per progressivo sfiancamento di un piccolo tratto della parete arteriosa; ...

Può causare secchezza della bocca, dilatazione della pupilla con conseguenti disturbi alla vista (più frequenti dopo le 24 ore di applicazione), sonnolenza (anche se in misura notevolmente inferiore rispetto agli antiistaminici), ...

Se ne distinguono quattro tipi fondamentali: dilatative (con dilatazione delle camere cardiache), ipertrofiche (con ispessimento delle pareti del cuore), restrittive (con restrizione delle cavità ventricolari), ...

L'inibizione della PDE5 determina pertanto un effetto miorilassante e di vasodilatazione, che, a livello dei corpi cavernosi del pene, favorisce l'erezione dell'organo e, a livello polmonare, provoca vasodilatazione del letto vascolare polmonare e, ...

I meccanismi di termoregolazione che il nostro corpo ha a disposizione - la dilatazione dei vasi sanguigni superficiali e la sudorazione - consentono normalmente di compensare le variazioni termiche dell'ambiente e di disperdere attraverso la cute il ...

L'alcol può distruggere il sistema nervoso simpatico atto, tra l'altro, al controllo della costrizione e dilatazione dei vasi sanguigni in risposta allo stress, alla temperatura, allo sforzo, ecc.

(esofagogastroduodenoscopia) che dimostra la presenza di varici esofagee oppure tramite l' ecografia addominale con la quale si può evidenziare la presenza di ascite e/o la dilatazione della vena porta, la pervietà o trombosi, ...

Lesione regressiva dei grossi e medi dotti galattofori, che si caratterizza per la dilatazione e ristagno di secreto condensato. Da interpretare come una semplice aberrazione del normale processo di invecchiamento della mammella.

Il termine 'varici esofagee' indica la dilatazione e la deformazione anomala delle vene che irrorano l'esofago (l'organo che collega la faringe con lo stomaco). Rappresentano una condizione pericolosa, in quanto possono rompersi e sanguinare.

L'intenso dolore è causato dall'eccessiva dilatazione dei vasi cranici che creano pressione sulle terminazioni sensitive del nervo trigemino. Benché vi siano numerose ipotesi, l'eziologia è tuttora ignota.
Leggi la voce
Ultime notizie ...

Comunemente definita vena varicosa indica la dilatazione permanente di una vena con alterazione regressiva delle sue pareti e aumento della pressione venosa in un determinato distretto.
VASCOLARE
Relativo ai vasi (sanguigni, linfatici,…) ...

Dosi elevate di acido nicotinico dell'ordine di 500 mg/die provocano danni al fegato, e dosi ancora più elevate (3-6 g/die) provocano vasodilatazione con conseguente ipotensione.

Non in tutte le fasi della cirrosi, però, tali valori sono alterati: nelle fasi di compenso gli esami possono essere normali, tuttavia l'ecografia addominale rivela spesso una lieve dilatazione della porta e un ingrandimento della milza.

Fondo oculare=È un esame che consiste nella visualizzazione (diretta o indiretta) delle strutture interne dell’occhio previa dilatazione della pupilla mediante colliri.

Dilastom: dilatatore di materiale plastico di diverso calibro per eseguire una dilatazione a lungo termine a domicilio di colostomie stenotiche.
Dilatatore: strumento che serve a dilatare uno stoma stenotico.

nell'uomo la tumescenza e l'erezione del pene; nella donna la vasocongestione pelvica, la lubrificazione e la dilatazione della vagina); ...

FLUSHING
Arrossamento tissutale causato da vasodilatazione
FNAB
Agoaspirazione con ago sottile ecoguidato utilizzato nella diagnostica dei noduli del tessuto tiroideo ...

interventi possono consistere o nella sezione, la più limitata possibile, dei tratti di intestino coinvolti nella malattia oppure, per evitare resezioni intestinali troppo estese che possono alterare la funzione di assorbimento, nella dilatazione dei ...

Vasodilatatore
Azione o funzione che determina una dilatazione dei vasi sanguigni e quindi una diminuzione della pressione.

Enfisema: aumento del contenuto d'aria del polmone per dilatazione e distruzione degli alveoli.
Enterico (enterica): proprio dell'intestino.

Queste sostanze agiscono a livello sottocutaneo, provocando una dilatazione del tessuto. La permeabilità dei vasi sanguigni viene alterata, provocando la fuoriuscita di siero che genera il pomfo e l'edema.

il sangue trova difficoltà nella circolazione all'interno del fegato e forza alcune vie venose di scarico (preesistenti ma normalmente non dilatate) formando le cosiddette varici esofagee e gastriche; in molti casi si ha anche la dilatazione dei vasi ...

Il riscontro di una dilatazione della via biliare e del dotto pancreatico, “double-duct sign', può rendere suggestivo tale reperto ecografico per una possibile lesione neoplastica della testa pancreatica.

MICROANEURISMA
Lesione tipica della retina dovuta alla dilatazione dei piccoli vasi.

Caratteristiche delle lesioni midollari alte, in quanto legate alla perdita del controllo esercitato dal sistema nervoso sulla sudorazione e sui meccanismi della vasocostrizione e vasodilatazione periferica, ...

di forma circolare situata al centro dell'iride; mette in comunicazione la camera anteriore dell'occhio con quella posteriore e ha la funzione di regolare la quantità di luce che penetrando in camera posteriore tramite la sua stessa dilatazione, ...

Si formano, in soggetti ereditariamente predisposti, alle vene degli arti inferiori e si presentano come dilatazione e sinuosita' delle vene superficiali.

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Trattamento, Terapia, Pressione, Farmaci

Medicina  Dilatatori  Diluizione

 
RSS Mobile