Pagina iniziale (Emivita)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Emivita


 

Emivita

Medicina  Emiplegia  Emobilia

Emivita
Tempo medio necessario per osservare la riduzione del 50% delle concentrazioni di un farmaco nel sangue.


Emivita plasmatica [Medicina generale]
Definizione: Tempo necessario ad una molecola per dimezzare la sua concentrazione nel sangue. Ci dà, in genere, un indice del perdurare dell'efficacia di un farmaco e influisce sulla posologia (Dr.

Emivita (periodo di emivita): termine usato in fisica, chimica, biologia, farmacologia ecc.

L'emivita plasmatica è di circa 15 minuti.
L'acido salicilico, prodotto dell'idrolisi, ha un'emivita di circa 2-3 ore. In caso di ridotta funzionalità epatica, l'emivita dei salicilati può aumentare a 15-30 ore, per dosaggi elevati o intossicazione.

L'emivita ( t½ ) apparente per l'eliminazione dai fluidi sinoviali è di 3-6 ore.
Tuttavia, dopo solo 4 o 6 ore le concentrazioni del principio attivo sono già più alte nei fluidi sinoviali che nel plasma e rimangono più alte fino a 12 ore.

L'emivita plasmatica della cocaina dopo somministrazione endovenosa è di circa un'ora (30-90 minuti), mentre è decisamente superiore per i suoi metaboliti (4-8 ore per la ecgonina metilestere e 3,5-6 ore per la benzoilecgonina).

L'emivita di un ipnotico rappresenta una caratteristica farmacocinetica molto importante.

L'emivita dell'azitromicina è pari a 68 ore (circa 3 giorni); l'emivita può arrivare a 4 giorni per effetto del rilascio tissutale del farmaco.

L'emivita dell'amrinone varia da circa 2 ore nei soggetti sani a oltre 12 nei soggetti con grave scompenso cardiaco.

La somatostatina "nativa" è dotata di scarsa maneggevolezza, dovuta sia alla sua breve emivita (1-2 minuti), che richiede la necessità di una somministrazione esclusivamente per via endovenosa, sia per l’effetto rebound sull’ ...

5 ora dall'ingestione e l'emivita negli adulti è di 3-6 ore. La caffeina viene metabolizzata dal sistema enzimatico epatico citocromo P450 (4).

Naprossene: farmaco appartenente al gruppo dei FANS (farmaci anti-infiammatori non steroidei), ha una emivita di 13-14 ore, che lo rende indicato perché è sufficiente un minor numero di somministrazioni giornaliere.

Attualmente la terapia sostitutiva con metadone è il metodo preferito per lo svezzamento dagli oppiacei, in ragione della sua emivita lunga e delle sue proprietà sedative meno marcate.

Le schiume "a collasso rapido" sono schiume con emivita breve in cui la struttura inizia a denaturarsi gia' negli istanti successivi l'erogazione.

Il farmaco, da assumere solo una volta al giorno e con un'emivita maggiore di deferiprone, è stato messo a confronto, come spiega l'EMEA nella sua valutazione pubblica, con desferoxamina in 591 pazienti con beta talassemia maior, ...

Entro qualche anno dovrebbe essere disponibile una nuova generazione di farmaci: è in corso di sviluppo un fattore IX, con un’emivita di 93 ore, ovvero 5 volte più del prodotto attuale, che dovrebbe permettere un’ ...

La procedura inizia con l'iniezione, per via indovenosa, o inalazione di gas, nei casi piu' rari, nel soggetto da esaminare, di un isotopo tracciante con emivita breve, ...

Per esempio, l'impiego di benzodiazepine a lunga emivita è associato nei pazienti anziani al verificarsi di fratture dell'anca, ...

La sua emivita è di circa 1,5-3 ore.
Attualmente la metformina viene considerata il farmaco di scelta nelle persone affette da diabete di tipo II (non insulino dipendente).

Esso potenzia l'azione stimolante del glucosio sulla secrezione di insulina (cellule beta pancreatiche) ed è quindi in grado di ridurre la glicemia, attraverso un meccanismo con un'emivita molto breve.

Per il trattamento farmacologico della nevrosi ansiosa generalizzata sono consigliabili le benzodiazepine ad emivita breve, come il temazepam, il lorazepam e l'oxazepam, da usarsi sempre sotto controllo medico.

La secrezione è pulsatile e la sua emivita plasmatica è intorno ai 20-30 minuti.

La Prolattina è un ormone polipeptidico di 198 amminoacidi del peso di 21500 kDa prodotto dalle cellule lattotrope dell'ipofisi anteriore ed in particolare dalle cellule lattotrope che ne costituiscono il 20%. La prolattina ha un'emivita di circa 50 ...

lei è una persona meravigliosa e professionale...perfino la tachipirina, finché possibile, evito di dalla tassativamente ogni 6 ore, come spesso consigliato..ero curioso di sapere anche l'emivita del nurofen.è 2 ore?! E della tachipirina?! ...

Per effettuare studi Pet è necessario avere un tomografo, mentre per l'approvvigionamento dei radioisotopi positrone emittenti (tutti a brevissima emivita che va da 1,3 fino a 110 minuti) occorre utilizzare un ciclotrone (dal costo di 4-5 miliardi ...

Inoltre l'intossicazione presenta una durata in funzione dell'emivita plasmatica e della riduzione del livello di tossico sull'organo bersaglio.

In generale, e negli anziani in particolare, è preferibile utilizzare prodotti a emivita breve, che possano essere eliminati prima del risveglio.

È possibile terapia coadiuvante con Benzodiazepine a lunga emivita (Diazepam e Clordemetildiazepam) che controllano aggressività ed impulsività del paziente.

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Terapia, Trattamento, Farmaci, Effetto

Medicina  Emiplegia  Emobilia

 
RSS Mobile