Pagina iniziale (Essudato)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Essudato


 

Essudato

Medicina  Espirazione  Estasi

Essudato
L'essudato è un liquido di consistenza variabile che si forma durante processi infiammatori acuti di varia natura, accumulandosi negli interstizi tissutali o nelle cavità sierose (pleura, peritoneo, pericardio).



Liquido flogistico ricco di proteine (concentrazione proteica maggiore di 3g/dl); si accumula nell'interstizio in corso di processi infiammatori con alterazioni della barriera endoteliale.
Argomenti correlati ...

L’essudato svolge un’azione positiva, poiché non permette all’infiammazione e ai microrganismi patogeni di estendersi oltre di esso; inoltre riduce l’acidità del tessuto infiammato e impedisce l’ ...


Accumulo di liquido in una cavita' o attraverso le pareti dei vasi capillari a causa di una infiammazione
Torna Sopra ...

ESSUDATO
Materiale che è filtrato attraverso le pareti di cellule viventi e che si accumula in tessuti adiacenti.

"duro"
Edema maculare
B retinopatia preproliferativa, forma intermedia ...

Essudato - Fuoriuscita di liquido e cellule dai capillari e dalle piccole vene dei processi infiammatori.
Esterasi - Fermenti che formano o scindono esteri (lipasi, fosfatasi e sulfatasi).


Materiale liquido che si raccoglie nel contesto dei tessuti o entro una cavità naturale dell’ ...

L'essudato fibrinoso che copre le due superfici del pericardio, viscerale e parietale, di una sottile fibrina giallastra o infiltrato di sangue, ...

- liquido organico siero-fibrinoso o mucoso secreto da una superficie infiammata.
Esteriorizzazione - trasferimento, temporaneo o definitivo, di un organo o di un tessuto attraverso un'incisione nel corso di un intervento chirurgico.

essudatoessudato : materiale che viene a formarsi durante infiammazioni
DUTCH:
exsudaatexsudaat : ontstekingsvocht
PORTUGUESE:
exsudadoexsudado : líquido que aparece numa superfície inflamada
FRENCH: ...

: opacità grigia o giallastra che si forma all'interno del bulbo, principalmente nel corpo vitreo e che può interferire blandamente con la visione.

Essudato: liquido che viene rilasciato dai capillari in seguito ad un processo
infiammatorio. Si distingue dal trasudato che è liquido che si produce per osmosi.

[...] (analisi dell' vaginale o spermale), nelle donne è possibile riscontrare un forte prurito locale e la secrezione di perdite anomale di tipo schiumoso e di colore giallastro caratterizzate [...] ...

La Pasta all'acqua (ossido di zinco, talco veneto, glicerina, acqua anagrammi 25) e' la classica pasta magra con forte potere di assorbimento dell'essudato e rinfrescante; poco emolliente, tende a seccare.

Di solito le ferite sono di forma tondeggiante, piccole e totalmente indolori, che compaiono nella zona in cui è avvenuta l'infezione batterica e che espellono sieroso contenete i treponemi; in questo stadio, dunque, ...

normalmente in peso e altezza e mangia la solita quantità di cibo.
2) FARINGITE (è l'infiammazione della gola): la gola e le tonsille sono infiammate, cioè uniformemente arrossate e lo possono vedere anche i genitori, ma non c'è mai essudato, ...

Le manifestazioni cliniche dell'infiammazione sono: l'arrossa mento della regione colpita, legato all'iperemia attiva; il gonfiore, determinato dalla formazione dell'; il calore, dovuto all'aumentata vascolarizzazione; il dolore, ...

Generalmente, in caso di faringite, si nota sia sulla mucosa faringea che sulla superficie delle tonsille una formazione di essudato; si hanno inoltre dolenzia e ipertrofia delle ghiandole linfatiche del collo e di quelle al di sotto della mandibola.

La vaginite desquamativa purulenta si manifesta con arrossamento e turgore della mucosa e con la formazione di purulento; agenti causali possono essere il gonococco, Bacterium coli, ...

La conseguenza di un'otite non trattata adeguatamente può essere la convessità della membrana timpanica verso l'esterno per la spinta dell'essudato raccolto nell'orecchio medio: in questo caso può essere necessario l'intervento chirurgico.

Sulle ulcere con medio-abbondante si utilizzano utilmente medicazioni a base di idrocolloidi (es. Duoderm, Intrasite) che presentano uno strato esterno impermeabile e uno strato interno che assorbe l' formando un gel soffice che si ...

In parole semplici l'afta è un'alterazione flogistica delle mucosa orale, in alcuni casi anche dei genitali esterni, che si presenta come un' ulcerazione piccola, lenticolare, dolorosa, di forma rotondeggiante od ovale, ricoperta da un essudato ...

La sua cavità si riduce e, all’inizio, contiene solo i resti del liquido follicolare e qualche cellula della granulosa distaccata; in seguito essa contiene un siero-fibrinoso o emorragico proveniente dai vasi della teca interna.

Deve essere eseguita la coprocoltura per la Salmonella, la Shigella e il Campylobacter, mentre l'Entamoeba histolytica deve essere esclusa con l'esame a fresco delle feci subito dopo l'evacuazione o dell'essudato colico aspirato durante la ...

caratteristico delle infiammazioni purulente. È un liquido denso, giallognolo o verdastro, viscoso, a elevato peso specifico.

La chiusura viene di solito effettuata con la diatermocoagulazione, tecnica che sfrutta la capacità di una corrente ad alta frequenza concentrata su una piccola superficie; subito dopo si ha una reazione infiammatoria con formazione di essudato ...

La faringite senza o adenopatia spesso indica un'infezione virale piuttosto che cause batteriche o allergiche.

E' un esame eseguito sull'essudato presente sulla superfice della faringe, ed è solitamente indirizzato alla ricerca dello Streptococco Beta emolitico di gruppo A, particolarmente resistente ...
Leggi » ...

accumulo patologico di liquido (trasudato o ) nelle cavità corporee o nello spazio interstiziale, come espressione di alterata regolazione dell'equilibrio osmotico o idro-elettrolitico a livello della barriera ematicotessutale
ILEO ...

Raccolta circoscritta di essudato purulento intraepidermico, talora a livello del follicolo pilo-sebaceo.
Elenco dei termini
Consulto specialistico ...

La gengivite è un’infiammazione comune che colpisce le gengive, provocando arrossamento, gonfiore, produzione di e sanguinamento.Nei primi stadi, la gengivite causa un dolore lieve e per questo motivo viene spesso trascurata.

Sono concrezioni di consistenza abbastanza dura che compaiono quando coagula l'essudato sieroso di u...
Escoriazioni
Dette anche ulcerazioni, sono ferite molto superficiali. Il derma e' apparente. ...

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Terapia, Batteri, Infezione, Dolore

Medicina  Espirazione  Estasi

 
RSS Mobile