Pagina iniziale (Flogosi)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Flogosi


 

Flogosi

Medicina  Flogistico  Flora batterica

Flogosi interstiziale: definizione del termine medico - Glossario paginemediche.it ...


Flogosi è un termine medico che sta ad indicare un'infiammazione.
Quali sono le cause di flogosi?
Potrebbe interessarti...

Flogosi [Chirurgia generale]
Definizione: termine medico per infiammazione (Dr. Francesco Nardacchione)
Voci correlate: Abrasione Acinesia Adenite Adenoma
Tutto sulla sclerosi multipla ...

FLOGOSI.
Per i pazienti è più comprensibile se si dice: infiammazione.

FOBIA SCOLARE. ...

Flogosi (o infiammazione)
Risposta reattiva ad un agente perturbante la cui finalità é il ripristino dello stato iniziale.
Fluorouracile (o 5-Fluorouracile) ...

Test di flogosi: sono esami di laboratorio (VES, conta dei leucociti, sideremia, proteina reattiva C, mucoproteine, fibrinogeno ecc) che testimoniano la presenza di una infiammazione nell’organismo.

- flogosi delle vie biliari.
3)Itteri da danno epatocellulare
Il meccanismo patogenetico è costituito sia da alterazioni funzionali degli epatociti sia da sovvertimento strutturale del parenchima con perdita dei normali rapporti tra epatociti e ...

(o flogosi), complesso dei processi locali con i quali l’organismo reagisce all’azione di molti agenti nocivi per i tessuti.

La flogosi acuta catarrale può regredire spontaneamente o a seguito di idonea terapia; in alcuni casi si ha invece l'evoluzione verso l'ascessualizzazione con esacerbazione della sintomatologia minzionale descritta.

Coesiste lieve flogosi delle mucose, tonsille e le linfoghiandole latero-cervicali appaiono leggermente tumefatte. La prognosi e' buona e la profilassi e' rappresentata da un isolamento della durata di due settimane. La terapia e' sintomatica.

L'infiammazione o flogosi sono fenomeni, paralleli e contemporanei alle intossicazioni, ...

Flogosi: infiammazione
Fluenza: indica l'esposizione radiante, cioè l'entità di flusso energetico del laser per impulso e per unità di superficie ablata; essa viene misurata in mj/cm2 ...

flogosi delle alte vie respiratorie(1)
flogosi delle basse vie aeree(1)
flogosi vie aeree superiori(1)
fontanella ancora aperta(2)
formula leucocitaria(1)
gastroenterologia(1)
gastroneterite(1)
ger(1)
ghiandola laterocervicale(1) ...

Istologicamente la displasia uroteliale piana è caratterizzata da ipercromasia, affollamento nucleare, anisonucleosi con nuclei fino a 2-3 volte le dimensioni di un linfocita in assenza di flogosi intensa, coesione istologica mantenuta, ...

I carcinomi spinocellulari non insorgenti in zone cutanee esposte al sole, spesso insorgono in aree di flogosi croniche (cicatrici da ustione, fistole, ulcere da decubito, osteomielite cronica, lupus eritematoso discoide, granulomi cronici).

L'Entecavir trova indicazione nell'epatite cronica B, evidenza di replicazione virale, flogosi o fibrosi epatica. L'Entecavir è efficace nei pazienti che......

La malattia è inizialmente localizzata a livello della C duodenale ma successivamente la progressione della flogosi o lo sviluppo delle cisti possono comprimere il dotto di Wirsung con comparsa di una pancreatite cronica ostruttiva del corpo-coda ...

Il quadro macroscopico può evolvere attraverso un passaggio da modesta flogosi ad uno di edema della ghiandola sino ad arrivare alla necrosi con emorragia associata.

Si definisce patologia generale lo studio dei processi patologici fondamentali dell'organismo, come la febbre, la flogosi, lo stato di infezione, i tumori ecc.

L'iniezione verrà effettuata alla cieca o appena prossimalmente nella sede di maggiore dolorabilità, qualora non si riuscisse a individuare il punto esatto della flogosi.

Diciamo subito che gli esami di laboratorio servono poco, se si eccettuano le forme complicate da colecistite acuta ( dove aumentano, naturalmente, i segni di flogosi ), ...

Cervicite E' un'infiammazione a carico della portio o del canale cervicale e rappresenta una delle più frequenti flogosi genitali.

Le cause possono avere origine diverse: propagazione di flogosi di un viscere (appendice, colecisti, colon con diverticoli ecc.); perforazione per ulcera (stomaco, duodeno), per neoplasia (stomaco crasso); ...

La flogosi può portare a necrosi della parete e successiva proliferazione del tessuto connettivo con stenosi o trombosi del vaso colpito (manifestazioni ischemiche) o a distruzione della lamina elastica con successiva formazione di aneurismi ...

Il perdurare della flogosi porta ad un crescita di tessuto infiammatorio verso il centro dell'articolazione, che si estende pian piano anche ai tendini ed ai legamenti circostanti, che appaiono ispessiti ed iperemici.

Il meccanismo di formazione delle bronchiectasìe risiede in una flogosi necrotizzante batterica del bronco, cui possono associarsi fenomeni di pressione e trazione sulla parete bronchiale.

cortisonici topici: somministrati per via inalatoria risolvono lo stato di flogosi locale; i cortisonici per via sistemica (somministrati per bocca o endovena) sono indicati nei casi di particolare gravità.

L'Ureoplasma per esempio è responsabile di infiammazioni delle vie genitali nel maschio che talvolta sono asintomatiche; nella femmina può dare flogosi vaginali, infiammazioni cervicali e uretrali.

Infiammazione (detta anche flogosi). È un fenomeno dovuto alla reazione del corpo quando un tessuto organico viene danneggiato. Caratteristiche di tale processo sono: calore, rossore, gonfiore, dolore.

L’epididimo è situato attorno al testicolo, a causa di infiammazioni recidive o traumi , può andare incontro a fenomeni ripetuti di flogosi, non trattabili o comunque risovibili esclusivamente farmacologicamente.

nella regione postero-inferiore, durante l'elevazione del braccio condiziona un effetto "yo-yo", ovvero una traslazione antero-superiore della testa dell'omero che pertanto viene in contatto dinamico con l'arco coraco-acromiale, innescando flogosi ...

La retrazione di solito porta a flogosi e a stenosi. Succede quando l'ansa stomizzata alla cute si pone in trazione, a volte favorita da una deiscenza parziale della anastomosi, che si distacca e pian piano dispone il tessuto intorno alla fibrosi.

Definizione -- La pancreatite acuta è una flogosi acuta del pancreas, causata dall'attivazione enzimatica intrapancreatica e caratterizzata all'esordio da dolore addominale con aumento degli enzimi pancreatici nel sangue e nelle urine.

Vedi anche: Vedi anche: Batteri, Sangue, Medici, Infezioni, Sintomo

Medicina  Flogistico  Flora batterica

 
RSS Mobile