Pagina iniziale (Istamina)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Istamina


 

Istamina

Medicina  Isoniazide  Isterectomia

Istamina
Sostanza organica appartenente agli ormoni tissutali, l'istamina può produrre a livello dei capillari una vasodilatazione, provocando così un aumento della quantità di sangue nella zona sulla quale agisce.



Sostanza chimica prodotta e contenuta all'interno di diverse cellule dell'organismo che se liberata è in grado provocare diverse reazioni a carico del lume dei vasi sanguigni e della muscolatura dei bronchi
Elenco dei termini ...

Istamina
sostanza presente in alcuni tessuti (come per esempio il polmone, la pelle, la mucosa dello stomaco e dell'intestino) che provoca allergie e dilatazione dei capillari.


L' è un composto azotato coinvolto nei meccanismi digestivi, nella risposta infiammatoria e come neurotrasmettitore in diverse funzioni cerebrali.

Istamina: prodotto derivato dal lavoro di batteri o cellule animali. Ha la proprietà di contrarre i muscoli lisci (intestino, bronchi, utero), provoca la diminuzione della pressione arteriosa e l'ipersecrezione del succo gastrico.

: molecola organica impiegata come vasodilatatore.
Isterectomia: rimozione chirurgica dell’utero per via addominale o attraverso la vagina
Isterocele: ernia dell’utero soprattutto durante la gravidanza.

ISTAMINA
Mediatore chimico coinvolto nelle prime fasi della risposta infiammatoria, responsabile di aumentata permeabilità capillare e vasodilatazione, soprattutto nelle allergie.

L' sottocutanea può rappresentare una terapia alternativa nella profilassi dell'emicrania ...

C'è un aumento di Istamina che può interessare non solo il naso, ma anche gola e occhi.

:
sostanza prodotta nelle manifestazioni allergiche da cellule chiamate mastociti, variamente distribuite nei tessuti
Isterectomia:
asportazione chirurgica dell'utero ...

Istamina, tiramina, feniletilamina possono essere coinvolte.
Gli oppioidi endogeni sono tra i fattori che modulano il dolore emicranico ma i risultati di studi in merito sono contrastanti ...

-: rilasciata da mastociti tessutali e da basofili di provenienza ematica; esercita azione contratturale sulla muscolatura liscia bronchiale e bronchiolare, stimolando anche la scarica colinergica attraverso gli "irritant receptors"; ...

L'istamina è una sostanza che causa prurito, gonfiore e congestione. A volte, l'istamina è liberata senza il coinvolgimento delle IgE, rendendo inutili i test convenzionali.

L' non funge solo da messaggero immunitario, ma ha molte funzioni come neurotrasmettitore:
Fig. 18: Fisiologia istaminica ...

Antiistamina - Per indicare sostanze chimiche diverse capaci di ostacolare già in piccole dosi l'azione della istamina. Impiego contro stati morbosi allergici..

Sull' agiscono anche i cromoni, che ne impediscono la liberazione da pare dei globuli bianchi.

Quando l'istamina viene rilasciata nel corso di una reazione allergica, l'individuo può presentare sintomi quali secrezione nasale, starnuti, gonfiore ai passaggi nasali, lacrimazione oculare e ostruzione nasale.

anti : che combatte l'azione dell' (genera allergie)
antimicrobico : antimicrobico
antimitotico : sostanza che frena la riproduzione cellulare
antineoplastico : sostanza che controlla le cellule maligne ...

Istamina
Radiografia per registrare la frequenza delle contrazioni dell'utero.
Isterectomia
Tumore fibroso dell'utero.
Isterocele
Malattia ereditaria dovuta alla carenza dell'enzima istigasi presente nelle urine.
Isterografia ...

che mantiene i muscoli alla stessa lunghezza

sostanza prodotta nelle manifestazioni allergiche da cellule chiamate mastociti, variamente distribuite nei tessuti
ISTEROCTOMIA ...

i mastociti, presenti nei tessuti (si trovano numerosi nella congiuntiva, nelle vie respiratorie, nel tratto gastrointestinale), che hanno la caratteristica di contenere granuli ricchi di istamina ...


Sostanza liberata all'interno dell'organismo nel corso delle reazioni allergiche.
ITTERO
Colorazione gialla della pelle : rappresenta il principale segno di molte malattie del fegato e dell'apparato biliare.

Non esiste un unico mediatore chimico del prurito, e certamente l'istamina da sola non e' in grado di spiegarne tutte le forme.

Il contatto fra l'allergene e l'anticorpo IgE determina la liberazione di sostanze, fra cui la principale è l', che sono responsabili dei vari sintomi che determinano: se la reazione avviene a livello della pelle si ha la dermatite atopica, ...

volta prodotte in seguito allo stimolo antigenico, le IgE si fissano alla superficie di altre cellule, i mastociti, localizzati nei tessuti connettivi, che contengono sostanze capaci di indurre rapidamente una reazione infiammatoria, come l'istamina.

Gli antiulcera impediscono all' di raggiungere i recettori dell'.

I granuli dei mastociti contengono eparina ed istamina. L’eparina è responsabile delle proprietà tintoriali dei granuli dei mastociti (intensa basofilia metacromatica e positività all’Alcian blu).

Si utilizzano poi farmaci antistaminici (cetirizina e loratadina) ovvero sostanze che contrastano l'azione dell'.

Nel 1953 James Riley e Geoffrey West scoprirono le cellule che contengono granuli di istamina (mastociti) la quale viene liberata per l'interazione dell'allergene con gli stessi mastociti.

Non é ancora chÏaro se gli antistaminici (antagonisti dei recettori H1 dell') o il disodiocromoglicato per via nasale hanno lo stesso effetto protettivo.

2 - Danno al tessuto: liberazione di segnali d'allarme chimici come l'istamina; ...

Il rame può essere uno dei fattori responsabili di alcuni tipi di schizofrenia in individui con bassi livelli di e livelli di rame anormalmente alti nel sangue. In questi casi le analisi devono essere effettuate da un medico qualificato.

Anch'essi aumentano nelle allergie: contengono istamina che, se liberata in eccesso nel sangue e nei tessuti, ...

Vedi anche: Vedi anche: Nei, Farmaci, Terapia, Medici, Medico

Medicina  Isoniazide  Isterectomia

 
RSS Mobile