Pagina iniziale (Parestesie)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Parestesie


 

Parestesie

Medicina  Parestesia  Parete

Parestesie da sforzo o da mantenimento prolungato della stazione eretta;
Sensazione di freddo alle estremità;
Ipotrofia relativa di un arto; ...


spontanee, costituite da sensazioni di intorpidimento, di formicolio, di punture di spillo multiple avvertite alla porzione inferiore della gamba ed al piede prevalentemente nelle ore notturne, ...

Assenza di parestesie e tremore
Medicina generale - 08/01/2006 - salve a tutti vorrei porvi una domanda importantissima... vorrei sapere perche sento un tremore interno freddo.

Parestesia: le sono alterazioni della sensibilità, quali formicolio, punture di spilli, caldo/freddo, sensazione di gonfiore ecc., causate da insulti alla trasmissione nervosa sensitiva.

acroparestesie notturne(1)
Adenoma ipofisario(1)
adolescente che apre la bocca(1)
affaticabilità e disturbi sfinterici(1)
affaticamento muscolare (1)
affaticamento respiratorio(1)
agenesia arteriosa(1)
agenesia del corpo calloso(1) ...

Come con tutti i farmaci antidepressivi, la sospensione brusca del trattamento con gli SSRI può dar luogo alla comparsa di sintomi quali: insonnia, vertigini, sudorazione, palpitazioni, nausea, ansia irritabilità, e cefalee.

Si manifesta con paralisi flaccida e atrofia dei muscoli innervati, anestesia superficiale nei territori cutanei dipendenti dal nervo colpito, parestesie, disturbi vasomotori, secretori e trofici.

Sono spesso presenti sintomi neurologici dovuti ad interessamento delle radici dei nervi che si trovano in quella sede anatomica (sacrali) quali: ritenzione di urina, stitichezza, sensazione di formicolio (), ...

Novanta minuti dopo aver consumato il prodotto, il paziente iniziò ad avvertire un formicolio e parestesie alla lingua che più tardi si diffusero alle estremità.

esogena da cobalto nella genesi di disturbi tiroidei, cardiaci e respiratori (questi ultimi non rilevati nella nostra paziente), gli effetti tossici sul sistema nervoso centrale (atrofia ottica, sordità neurosensoriale e agli arti) sono ...

I pazienti possono descrivere parestesie lungo il dorso e spesso lungo le gambe, quando flettono il collo (segno di Lhermitte).

All'inizio compare l'edema, la pelle si fa più pastosa, fredda e meno elastica, con la successiva comparsa di alterazioni della sensibilità, dette in gergo medico.

L'evoluzione della compressione, porta alla fase "deficitaria" in cui le parestesie dolorose diventano continue e non solo notturne; ...

-Turbe della sensibilità consistenti in e in ipoestesie sull'area cutanea corrispondente alla radice interessata ...

Apporti costanti di selenio di 3-7 mg/die causano gravi intossicazioni, con: dermatiti bollose, alterazioni delle unghie, alopecia, anomalie neurologiche (parestesie, paralisi ed emiplegia).

: disturbo della sensibilità in una qualunque parte del corpo, sotto forma di formicolio, bruciore, sensazione di aghi.
Profilassi: misura terapeutica costituita da farmaci e non con lo scopo di prevenire una malattia.

disturbi della sensibilità, quali formicolii (o parestesie), perdita di sensibilità al tatto, difficoltà a percepire il caldo e il freddo, dolore (anche intenso)
disturbi dell'equilibrio e della coordinazione motoria ...

La maggior parte delle persone affette da sclerosi multipla presenta anche , ovvero manifestazioni sensoriali transitorie e anomale, come l'intorpidimento, sensazione di punture di spillo o formicolii; ...

L'incidenza di neuropatia, soprattutto quella che interessa le gambe con parestesie dolorose e debolezza muscolare può essere superiore al 60%.

I primi sintomi comprendono degli arti, lesioni dolorose ai piedi, disturbi gastrointestinali, perdita di peso. Il disturbo sensitivo più importante riguarda l'insensibilità al dolore e alla temperatura.

I comuni formicolii da intorpidimento di una gamba o di un braccio sono parestesie. Può manifestarsi anche senza alcuno stimolo. È una delle manifestazioni della neuropatia periferica.

lievi ustioni alla pelle
formicolii ()
Potrebbe essere necessario indossare calze a compressione fino a due settimane dopo l’ablazione con radiofrequenza.
Trattamento laser endovenoso ...

Disturbi tipici sono formicolii, sensazioni di bruciore, parestesie (percezioni alterate degli arti e di altre parti del corpo). Può anche manifestarsi la ridotta sensibilità al tatto, al caldo, al freddo o al dolore.
Dolore ...

La sintomatologia consiste in senso di peso e tensione alle gambe, torpore e stancabilità, e sintomi generali, quali cefalea, vertigini e instabilità dell'equilibrio.

Disturbi della sensibilità - Si avvertono parestesie, riduzione della sensibilità tattile, ridotta sensibilità al caldo al freddo e al dolore, formicolii, sensazioni di bruciore ecc.

Anemia a parte, il deficit di B12 si può manifestare anche con (insensibilità e formicolii) delle estremità e disturbi dell'equilibrio fino alla perdita totale della sensibilità di gambe e piedi.

Il quadro clinico è caratterizzato inizialmente da astenia, incoordinazione motoria e parestesie e poi anche da mono-emi-paraparesi spastica, disturbi sfinterici e psichici.
Elenco dei termini ...

Reazioni allergiche gravi, trombocitopenia, nevralgie, , sindrome di Guillan Barré.
Sicurezza dei vaccini ...

Il ramipril può provocare capogiri, vertigini; cefalea, affaticamento, insonnia, nervosismo, sonnolenza, ansia, confusione, parestesie, tremore, umore altalenante, tristezza, irritabilità, depressione, allucinazioni visive. (leggi) ...

Episodio acuto di ansia accompagnata da intense manifestazioni somatiche, come mancanza di fiato, sensazione di soffocamento, tachicardia, palpitazioni, aritmia, dolore al torace, , sudorazione profusa, marcata debolezza, ...

Qualche volta, parestesie, dolori o deficit motori agli arti inferiori, incontinenza fecale ed urinaria possono essere secondari a compressione midollare da metastasi vertebrali protrudenti nello speco vertebrale.

Esistono anche delle polineuropatie con comparsa di , dolore e ipostenia a distribuzione distale o simmetrica.In genere i sintomi motori sono secondari rispetto alla netta prevalenza dei sintomi sensitivi.

Il dolore può essere accompagnato da disestesie (zone dolorose al tatto) o da parestesie (sensazione di bruciore, di pizzicore).

Vedi anche: Vedi anche: Terapia, Nei, Diagnosi, Trattamento, Dolore

Medicina  Parestesia  Parete

 
RSS Mobile