Pagina iniziale (Vie urinarie)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Vie urinarie


 

Vie urinarie

Medicina  Vie biliari  Vigilanza

le vie urinarie sono frequentemente sede di infezione. Ne sono colpite più spesso le donne in età fertile in relazione all’attività sessuale, che facilita l’ingresso di germi attraverso il breve tragitto dell’uretra femminile; ...


Salute delle vie urinarie
Elenco dei principali articoli di My-personaltrainer.it che affrontano il tema "Salute delle vie urinarie".

Infezione delle vie urinarie nel neonato:come si manifesta?
Macchie vaginali di vario colore: candida o ipotetica gravidanza?
Forti bruciori alle vie urinarie: come curarli?

101. Tumori delle vie urinarie
Tumori renali
Carcinoma vescicale
Tumori della pelvi renale e dell'uretere
Tumori uretrali ...

Le infezioni delle vie urinarie sono causate principalmente da batteri e, meno di frequente, da funghi, come la candida albicans. In generale i batteri penetrano nelle vie urinarie, risalendo dall'uretra.

Dal punto di vista microbiologico si parla di infezione delle vie urinarie quando nelle urine è presente una concentrazione di microrganismi superiore a 100.

Infezioni delle basse vie urinarie
Cosa sono?
Le infezioni delle basse vie urinarie (es. cistite e uretrite) sono un problema infettivo piuttosto comune, ...

Anche l'uva ursina è tradizionalmente impiegata nelle infezioni delle vie urinarie. Il principio attivo è l'arbutina, che viene metabolizzata a idrochinone, il quale viene escreto attraverso le vie urinarie, dove esplica la sua azione antisettica.

Delle vie urinarie:
Difficoltà a cominciare ad urinare;
Sensazione di svuotamento incompleto della vescica;
Incontinenza urinaria.

Basse vie urinarie: nome collettivo usato per descrivere vescica, uretra, muscoli di sostegno e legamenti.
Bastoncello: uno dei corpuscoli sensoriali della retina. Cellula di forma cilindrica, sensibile alla luce.

presenza nelle vie urinarie di calcoli di dimensioni variabili, che possono ostacolare il normale deflusso dell'urina e provocare lesioni alla parete delle vie escretrici.

Infezioni delle vie urinarie, Escherichia Coli, Batteri gram-negativi ed antibioticoresistenza ...

I calcoli e le vie urinarie
Dall'alto verso il basso si trovano i reni, gli ureteri, la vescica e l'uretra.

Infezione delle vie urinarie: effetto sinergico tra la Fosfomicina e l'Acetilcisteina nella disgregazione dei biofilm da Escherichia Coli ...

Infezioni delle vie urinarie
Questo gruppo di infezioni, che comprende la batteriuria (cioè la presenza di batteri nelle urine) asintomatica, la cistite acuta e la pielonefrite acuta, ...

Infezioni delle vie urinarie
Le infezioni delle vie urinarie (IVU) sono le infezioni più frequenti in ospedale e in strutture per lungodegenti: il 35-40% delle infezioni ospedaliere si localizza, infatti, al tratto urinario.

Antisettico delle vie urinarie, simile all’acido nalidixico, attivo nelle infezioni acute e croniche sostenute da germi Gram-negativi.

Le infezioni delle vie urinarie sono tra quelle più comuni: dalla cistite, alla meno frequente e più grave pielonefrite che coinvolge i reni fino alla batteriuria asintomatica cioè batteri nelle urine in assenza di sintomi.

Le infezioni delle vie urinarie possono causare attacchi temporanei di incontinenza, poiché i batteri che invadono la vescica indeboliscono i muscoli dell'uretra.

Infezioni delle basse vie urinarie(1)
Infezioni delle vie urinarie(1)
infezioni renali pediatriche(1)
infezioni uretrali(2)
Infezioni urinarie(11)
infiammazione prostatica(1)
Ingrossamento della prostata(1)
Ingrossamento prostatico(2) ...

può formarsi nel rene e nelle vie urinarie (calcoli renali, calcoli uretarali) e nelle vie biliari
(calcolo biliare).
Calcolosi: malattia causata da presenza di calcoli (si dice: paziente affetto da calcolosi
renale) ...

Calcolo: formazione simile ad un sassolino originata da sali minerali di varia natura, che può formarsi nel rene e nelle vie urinarie (calcoli renali, calcoli uretarali) e nelle vie biliari (calcolo biliare) ...

La cistectomia radicale (cistectomia en bloc, linfoadenectomia pelvica ed iliaca bilaterale, ricostruzione delle vie urinarie inferiori) si è da tempo consolidata come gold-standard nel trattamento del carcinoma della vescica infiltrante, ...

Bisogno continuo di fare pipì, forti bruciori, brividi, pancia gonfia, presenza di sangue nelle urine: sono i classici sintomi della cistite, un'infiammazione delle vie urinarie tipicamente femminile e particolarmente fastidiosa.

I migliori risultati si ottengono col trattamento generale: somministrazione di antibiotici, sulfamidici o di sostanze disin­fettanti che vengono eliminate soprattutto attraverso le vie urinarie (acido nalidixico, nitrofuranici).

Vi sono soggetti che producono calcoli in seguito a malattia (malformazione renale o delle vie urinarie, malattie sistemiche come l'iperparatiroidismo, le iperossalurie primitive, la sarcoidosi), ...

Gli alimenti ricchi di vitamina A mantengono sano il rivestimento delle vie urinarie. Le persone carenti di vitamina A sono più predisposte alla formazione di calcoli, bisognerebbe quindi includere nella dieta quantità adeguate di questa vitamina.

La nutrizione di un soggetto affetto da patologie della prostata deve evitare quei cibi con azione irritativa sulle vie urinarie quali possono essere le carni insaccate, cioccolato, cibi piccanti e speziati, fritture e frutta secca.

L'epitelio di transizione è un epitelio che si trova nelle vie urinarie (vescica, uretere e parte superiore dell’uretra) nelle quali il numero di strati e la forma delle cellule variano a seconda dello stato funzionale (distensione o ...

L'incontinenza urinaria è un problema al femminile a causa della diversa struttura delle vie urinarie, separate da quelle genitali, a differenza che nell'uomo.

Il latte al seno protegge per molti mesi i bambini da gran parte delle malattie, per esempio quelle dell'apparato respiratorio, in particolare l'otite, che sono di gran lunga le più frequenti, le malattie dell'apparato digerente, delle vie urinarie, ...

Nelle infezioni acute non complicate delle vie urinarie, il 90% dei ceppi patogeni sono rappresentati da E. coli. La restante parte delle infezioni è sostenuta da Klebsiella, Proteus, Enterobacter e Staphylococcus (tassi di incidenza pari al 4-8%).

L'elevata concentrazione di cistina nelle vie urinarie causa la formazione di calcoli nei reni, nella vescica e/o negli ureteri.

In condizioni non patologiche, la vescica e le alte vie urinarie non ospitano batteri che sono invece presenti, anche se innocui, nelle basse vie urinarie (l'uretra).

Diversi tipi di tumore possono produrre TPA: cancro della mammella, ovaio, carcinoma del polmone, tumori dell'apparato digerente, tumori delle vie urinarie (carcinoma della vescica), tumori della prostata.

Effetto trofico vie urinarie
Effetto trofico vaginale
Effetto tonico mentale
Interferenza positiva sulla sessualita' (effetto periferico genitale e centrale psicoemozionale).
Controindicazioni alla terapia ormonale sostitutiva ...

L'aumentata produzione di urina può provocare od aggravare i disturbi nei pazienti con ostruzione delle vie urinarie.

Nella maggior parte dei casi si tratta di un'infezione causata da batteri, che riescono ad infettare le basse vie urinarie (vescica e uretra).

Nelle infezioni delle vie urinarie la procedura più importante consiste nella caratterizzaz...
I piu' cercati
Tampone vaginale e rettal Sterilizzazione tubarica Traslucenza nucale (1 Ecografia Test combinato o bi-t Taglio cesareo ...

Strumento flessibile, sottile e cilindrico (in genere un tubicino) che può essere introdotto nell'organismo, a livello del sistema arterioso, venoso, delle vie urinarie, ...

Disturbo provocato dalla presenza di calcoli nel rene o nelle vie urinarie. Il calcoli sono formazioni dure simili a sassi, di dimensioni variabili, costituiti nella maggior parte dei casi da sali di ...
Leggi »
Calli: vedi Ipercheratosi ...

tutti gli alimenti in grado di indurre irritazione delle vie urinarie come possono essere: caffè, alcool, cacao, peperoncino, spezie in generale.
alimenti pesanti e difficili da digerire come fritture e grassi.
Supervisione: Vincenzo Angerano ...

In seguito ad alcuni traumi o a malattie, è possibile che l'intestino, la vescica o le vie urinarie non siano più in grado di assolvere correttamente la funzione a cui sono preposti.

Azoturia:
eliminazione di azoto attraverso le vie urinarie sotto forma di urea ed urati
AZT:
abbreviazione di azidotimidina, nome un tempo attribuito alla zidovudina ...

metenamina
Farmaco antisettico delle vie urinarie
metencefalo
Parte dell'encefalo dell'embrione da cui avrà origine il cervelletto e il ponte ...

urografiaurografia : esame radiografico delle vie urinarie
PORTUGUESE:
urografiaurografia : radiografia de uma parte do aparelho urinário
SPANISH:
urografía (nf)urografía (nf) : radiografía del aparato urinario
DUTCH: ...

sulfamidici: farmaci impiegati per il trattamento delle infezioni all'intestino e alle vie urinarie non serie
Direttore Responsabile: Marco Fasolino ...

Dopo i 45-50 anni gli uomini vanno soggetti ad aumento di volume della prostata (ipertrofia prostatica benigna) e a forti infiammazioni (prostatiti) spesso complicate da infezioni delle vie urinarie; questi disturbi, se trascurati, ...

Il medico può raccomandare una combinazione di strategie di trattamento per terminare o ridurre il numero di episodi di incontinenza. Se una causa sottostante come una infezione delle vie urinarie, si identifica, ...

il nostro fegato è in grado di modificare anche molte sostanze tossiche, presenti in certi alimenti o assunte per errore, in composti atossici o meno dannosi e comunque più facilmente eliminabili dall'organismo attraverso la bile e/o le vie urinarie.

da parte di un cancro prostatico; in entrambi questi esempi, i segni clinici di esordio possono essere: un episodio di fecaluria (emissione di urine con tracce fecali), pneumaturia (emissione di gas con le urine), e l'infezione delle vie urinarie ...

-Antisettici: sostanze che si applicano sulla pelle o sulle mucose per prevenire la crescita dei microrganismi.
-Antispastici: farmaci che bloccano la motilità dell'intestino dello stomaco e delle vie urinarie.

Vedi anche: Vedi anche: Urina, Nei, Trattamento, Infezioni, Terapia

Medicina  Vie biliari  Vigilanza

 
RSS Mobile