Pagina iniziale (Vulva)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Vulva


 

Vulva

Medicina  Vulnerario  Vulvare

Dermatology (valga per tutti quello di Lynch e Edwards - Genital Dermatology del 1994) si affiancano, da qualche tempo una serie di utili atlanti della Dermo Edizioni (Dermatologia Genitale Maschile, 2001 - Atlante di Dermatologia della Vulva e del ...


TUMORI RI BENIGNI
Tumori cistici
Le cisti della ghiandola di Bartolini ...

Il cancro vulvare è il cancro che inizia nella vulva, la parte al di fuori del sistema riproduttivo femminile che comprende le labbra e il clitoride. La vulva si apre nella vagina.

Distrofia re [Ginecologia e ostetricia]
Definizione: alterazione della crescita e della struttura superficiale della pelle re (Dr. Marcello Sergio)
Voci correlate: Agalattia Alopecia Amenorrea Amnios
Tutto sulla Neuropatia Diabetica ...

PRURITO INTIMO VULVARE
appunti del dott. Claudio Italiano
Molti dei quadri flogistici della vagina si associano a prurito vulvare e/o a perdite.

: parte esterna dell’apparato genitale femminile.
Vulvovaginite: infiammazione della e della vagina.
[Indietro] ...

Vulva
Area genitale femminile che si estende tra il monte di Venere e l'ano. La vulva comprende il monte di Venere, le labbra, il clitoride e l'orifizio vaginale.

: Area genitale femminile esterna.
Vestibolo: Spazio posto tra le piccole labbra in cui si aprono la vagina e l'uretra.

Vulva
Con questo termine si indicano gli organi genitali femminili esternamente visibili: le grandi e piccole labbra, il clitoride e il vestibolo della vagina .


Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.
disclaimer - privacy policy - credits ...

Vulva
La vulva è costituita dagli organi genitali esterni femminili, che comprendono le grandi labbra, le piccole labbra, il clitoride, piccole ghiandole chiamate ghiandole del Bartolini e l’accesso alla vagina.


Insieme delle formazioni che costituiscono gli organi genitali esterni femminili. La v.

(Distrofie vulvari)
Il lichen sclerosus, una dermatosi la cui eziologia è sconosciuta, è caratterizzato da assottigliamento epiteliale, edema e fibrosi del derma e restringimento della rima labiale.

Il prurito re
Riguarda la zona genitale femminile. La causa più frequente è una vulvovaginite, di origine prevalentemente micotica, cioè causata da un fungo.

Il tessuto vulvare può anche non apparire infiammato o gonfio, anzi, nella maggior parte dei casi la vulva ha un aspetto normale.
Quando chiamare il medico ...

I tumori della e della cervice nelle donne più giovani sono spesso correlati all'infezione da papillomavirus umano ( HPV ).

visivo : visivo
vitreo : vitreo
volontario : volontario
vomito : vomito
vulvare : relativo alla vulva (organi genitali femminili)
vulvovaginite : infiammazione della vulva e della vagina ...

affezione della con forte prurito e atrofia dei tegumenti
CRIOTERAPIA
terapia basata sull'applicazione di basse temperature ...

Vulviti La vulva è la parte più esterna dei genitali, il processo infiammatorio può essere in relazione anche ad infiammazioni a carico della vagina.

Candida albicansspecie di funghi presenti sulla cute e nella flora alimentare che può scatenare gravi patologie, anche della vagina e della .

Sono le ghiandole vestibolari maggiori indovate, una per lato, nella parte posteriore della vulva. Il loro condotto sbocca nel solco tra le piccole labbra e l'iméne.
Bartholin Caspar (1655-1738).

Raramente il tumore insorge a carico della mucosa orale, e pene.
II. Etiologia. L’esposizione solare e soprattutto la terapia PUVA sono considerati fattori di rischio, ma anche il danno da raggi infrarossi è stato chiamato in causa.

Colpiscono sia l'uomo, con tipica localizzazione sul glande, sul solco balano-prepuziale, sul meato uretrale e lungo il frenulo e l'asta del pene, che la donna, dove interessano frequentemente la vulva, ...

feto deve procedere attraverso un canale muscolo-elastico (canale del parto), costituito dal segmento inferiore dell’ utero (che corrisponde all’istmo dell’utero non gravido), dal collo dell’utero, dalla vagina e dalla .

Alcuni sierotipi (soprattutto il 16 e il 18) sono associati con cancro cervicale, vulvare, penieno, perianale e anale; altri (sierotipi 6 e 11) con il carcinoma verrucoso della vulva e del pene e con i tumori di Buschke e Lowenstein; ...

fastidio re(1)
Fattore V di Leiden(1)
febbre ricorrente (1)
Fecondazione assistita(7)
fertilità(3)
Fibroadenoma(1)
fibroadenoma e formazioni cistiche (1)
fibroadenoma calcifico(1)
fibroadenoma dx (1)
fibroadenoma ed allattamento(1) ...

La vulvovaginite è l'infiammazione della parte esterna dei genitali (vulva), soprattutto grandi e piccole labbra, e del primo tratto della zona interna (vagina).

I sintomi: il primo è una macula rosea (sifiloma primario) sui genitali (solco prepuziale del pene, nelle donne nella vaginale indolente, con un margine definito. In parallelo c’è tumefazione indolore dei linfonodi inguinali.

Condilomi: i condilomi presenti nella vulva, vagina e ano possono essere asportati dal medico con diversi metodi quali la crioterapia, l'elettrocauterizzazione, la laserterapia o la rimozione chirurgica.

L'indicazione principale della TOS rimangono i sintomi vasomotori importanti e gli estrogeni con o senza progestinici restano il trattamento più efficace; gli estrogeni sono anche i più efficaci per l'atrofia re e vaginale, ...

La vulvodinia è un dolore vulvare cronico la cui causa risulta essere sconosciuta. Il dolore interessa la zona circostante il vestibolo (apertura vaginale).

Più di 40 tipi interessano l'epitelio anogenitale (cervice uterina, vagina, , retto, uretra, ano, pene), e alcuni fra questi sono definiti Hpv ad alto rischio: sono quelli collegati all'insorgenza di vari tipi di tumori, ...

Vulvovaginite:
infiammazione della vulva e della vagina. Di solito questa forma è dovuta a candidosi o tricomoniasi, che causano abbondanti secrezioni vaginali infette estesi anche alla vulva
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z ...

Vedi anche: Vedi anche: Vagina, Terapia, Nei, Diagnosi, Trattamento

Medicina  Vulnerario  Vulvare

 
RSS Mobile