Pagina iniziale (Vulva)

 Medicina 

Pagina iniziale  
 
 
Pagina iniziale » Medicina » Vulva


 

Vulva

Medicina  Vulnerario  Vulvare

Dermatology (valga per tutti quello di Lynch e Edwards - Genital Dermatology del 1994) si affiancano, da qualche tempo una serie di utili atlanti della Dermo Edizioni (Dermatologia Genitale Maschile, 2001 - Atlante di Dermatologia della Vulva e del ...


TUMORI VULVARI BENIGNI
Tumori cistici
Le cisti della ghiandola di Bartolini ...

Il cancro vulvare è il cancro che inizia nella vulva, la parte al di fuori del sistema riproduttivo femminile che comprende le labbra e il clitoride. La vulva si apre nella vagina.

Distrofia vulvare [Ginecologia e ostetricia]
Definizione: alterazione della crescita e della struttura superficiale della pelle vulvare (Dr. Marcello Sergio)
Voci correlate: Agalattia Alopecia Amenorrea Amnios
Tutto sulla Neuropatia Diabetica ...

PRURITO INTIMO VULVARE
appunti del dott. Claudio Italiano
Molti dei quadri flogistici della vagina si associano a prurito vulvare e/o a perdite.

Vulva: parte esterna dell’apparato genitale femminile.
Vulvovaginite: infiammazione della vulva e della vagina.
[Indietro] ...

Vulva
Area genitale femminile che si estende tra il monte di Venere e l'ano. La vulva comprende il monte di Venere, le labbra, il clitoride e l'orifizio vaginale.

Vulva: Area genitale femminile esterna.
Vestibolo: Spazio posto tra le piccole labbra in cui si aprono la vagina e l'uretra.

Vulva
Con questo termine si indicano gli organi genitali femminili esternamente visibili: le grandi e piccole labbra, il clitoride e il vestibolo della vagina .

Vulva
Aderiamo allo standard HONcode per l'affidabilità dell'informazione medica.
Verifica qui.
disclaimer - privacy policy - credits ...

Vulva
La vulva è costituita dagli organi genitali esterni femminili, che comprendono le grandi labbra, le piccole labbra, il clitoride, piccole ghiandole chiamate ghiandole del Bartolini e l’accesso alla vagina.

VULVA
Insieme delle formazioni che costituiscono gli organi genitali esterni femminili. La v.

Il tessuto vulvare può anche non apparire infiammato o gonfio, anzi, nella maggior parte dei casi la vulva ha un aspetto normale.
Quando chiamare il medico ...

Dolore alla vulva e alla gamba tempo dopo la vulvectomia: cosa potrebbe essere?
Carcinoma alla prostata: cosa fare per la riabilitazione erettile?
Carcinoma: quando si può intervenire?

Per i cancri vulvari localmente avanzati (stadio III), viene utilizzata la radioterapia preoperatoria esterna, spesso insieme alla chemioterapia (p. es., il 5-fluorouracile, il cisplatino).

visivo : visivo
vitreo : vitreo
volontario : volontario
vomito : vomito
vulvare : relativo alla vulva (organi genitali femminili)
vulvovaginite : infiammazione della vulva e della vagina ...

affezione della vulva con forte prurito e atrofia dei tegumenti
CRIOTERAPIA
terapia basata sull'applicazione di basse temperature ...

Nella donna, la vulva appare molto gonfia e coperta di vescicole e piaghe, che impediscono la posizione seduta.

Vulviti La vulva è la parte più esterna dei genitali, il processo infiammatorio può essere in relazione anche ad infiammazioni a carico della vagina.

Candida albicansspecie di funghi presenti sulla cute e nella flora alimentare che può scatenare gravi patologie, anche della vagina e della vulva.

Sono le ghiandole vestibolari maggiori indovate, una per lato, nella parte posteriore della vulva. Il loro condotto sbocca nel solco tra le piccole labbra e l'iméne.
Bartholin Caspar (1655-1738).

Raramente il tumore insorge a carico della mucosa orale, vulva e pene.
II. Etiologia. L’esposizione solare e soprattutto la terapia PUVA sono considerati fattori di rischio, ma anche il danno da raggi infrarossi è stato chiamato in causa.

Colpiscono sia l'uomo, con tipica localizzazione sul glande, sul solco balano-prepuziale, sul meato uretrale e lungo il frenulo e l'asta del pene, che la donna, dove interessano frequentemente la vulva, ...

feto deve procedere attraverso un canale muscolo-elastico (canale del parto), costituito dal segmento inferiore dell’ utero (che corrisponde all’istmo dell’utero non gravido), dal collo dell’utero, dalla vagina e dalla vulva.

Alcuni sierotipi (soprattutto il 16 e il 18) sono associati con cancro cervicale, vulvare, penieno, perianale e anale; altri (sierotipi 6 e 11) con il carcinoma verrucoso della vulva e del pene e con i tumori di Buschke e Lowenstein; ...

fastidio vulvare(1)
Fattore V di Leiden(1)
febbre ricorrente (1)
Fecondazione assistita(7)
fertilità(3)
Fibroadenoma(1)
fibroadenoma e formazioni cistiche (1)
fibroadenoma calcifico(1)
fibroadenoma dx (1)
fibroadenoma ed allattamento(1) ...

La vulvovaginite è l'infiammazione della parte esterna dei genitali (vulva), soprattutto grandi e piccole labbra, e del primo tratto della zona interna (vagina).

I sintomi: il primo è una macula rosea (sifiloma primario) sui genitali (solco prepuziale del pene, nelle donne nella vulva vaginale indolente, con un margine definito. In parallelo c’è tumefazione indolore dei linfonodi inguinali.

Condilomi: i condilomi presenti nella vulva, vagina e ano possono essere asportati dal medico con diversi metodi quali la crioterapia, l'elettrocauterizzazione, la laserterapia o la rimozione chirurgica.

Nel caso di infezione degli organi genitali femminili (vagina e vulva): si possono presentare prurito, bruciori, perdite biancastre con aspetto simile alla ricotta, talvolta bruciore alla minzione, rapporti dolorosi.

I sintomi da candidosi sono rappresentati solitamente da prurito vaginale/vulvare, leucorrea lattiginosa, sierosa, siero purulenta, con un tipico aspetto a ' ricotta' associata ad arrossamento di vulva e vagina.

L'indicazione principale della TOS rimangono i sintomi vasomotori importanti e gli estrogeni con o senza progestinici restano il trattamento più efficace; gli estrogeni sono anche i più efficaci per l'atrofia vulvare e vaginale, ...

La vulvodinia è un dolore vulvare cronico la cui causa risulta essere sconosciuta. Il dolore interessa la zona circostante il vestibolo (apertura vaginale).

Distrofia vulvare: alterazione della crescita e della struttura superficiale della pelle vulvare ...

Più di 40 tipi interessano l'epitelio anogenitale (cervice uterina, vagina, vulva, retto, uretra, ano, pene), e alcuni fra questi sono definiti Hpv ad alto rischio: sono quelli collegati all'insorgenza di vari tipi di tumori, ...

Vulvite:
infiammazione della vulva
Vulvovaginite:
infiammazione della vulva e della vagina. Di solito questa forma è dovuta a candidosi o tricomoniasi, che causano abbondanti secrezioni vaginali infette estesi anche alla vulva ...

craurosi: affezione della vulva con forte prurito e atrofia dei tegumenti

creatinina: sostanza prodotta dai muscoli ed eliminata dai reni nelle urine; la sua quantità nel sangue aumenta se il rene non funziona correttamente ...

La forma acuta si manifesta in modo caratteristico con prurito vulvare, spesso associato a bruciore, infiammazione, e perdite non maleodoranti dal tipico aspetto ''a latte cagliato''.

indagine diagnostica di II° livello che consiste nel visionare a forte ingrandimento i genitali femminili (vulva, perineo,
canale che si estende dalla vulva alla cervice uterina (vedi L'apparato genitale femminile: capire bene come si è fatti) ...

Cause ginecologiche: come conseguenza di prurito vulvare che si estende posteriormente all'ano, associato per lo più a leucorrea, soprattutto sostenuta da Trichonomas.
Cause sistemiche: diabete, nefropatie croniche, epatopatie, emopatie.

L'HPV può dar luogo ad altre manifestazioni cliniche, come le verruche, che oltre a livello della cervice uterina, della vagina, della vulva, dell'uretra, del perineo e dell'ano, possono evidenziarsi anche in sedi extragenitali, ...

Piccole labbra: Pieghe di tessuto più interne della vulva.
Pillola del giorno dopo: Pillola di composizione ormonale che impedisce l'annidarsi di un embrione eventualmente concepito. Oggi si utilizza una pillola a base di ...

I sintomi sono prurito, irritazione e tumefazione della zona vulvare, perdite dense di colore bianco e dolore durante i rapporti sessuali. Gli uomini presentano infiammazione del glande e del prepuzio.
Le norme igieniche da adottare ...

5. Genitourinari non vescica prostata: vagina, vulva, utero, paratesticolo.
6. Arti (includendo la scapola, superiormente, ed i glutei, inferiormente).

Il parto deve essere effettuato nella posizione preferita dalla donna. L'area vulvare deve essere...
Parto vaginale dopo taglio cesareo
CRITERI DI ESCLUSIONE:
1. Fallita induzione;
2. Viziatura pelvica; ...

Ghiandole di Bartolino - piccole ghiandole situate sotto la pelle della vulva, in prossimità dell' ingresso vaginale, e che producono parte del liquido lubrificante presente nella fase di eccitamento sessuale.

In molti casi il processo infiammatorio coinvolge anche la vulva; si parla quindi di vulvovaginite.

E' inoltre opportuno ricercare attentamente altre possibili localizzazioni delle lesioni su glande e prepuzio nell'uomo e su vulva, vagina ed esocervice nella donna.

I condilomi infettano sia l'apparato genitale maschile (glande, scroto e pene) che quello femminile (vulva, vagina e collo dell'utero).

senile, situazione di prurito cronico "sine materia", senza lesioni evidenti, tranne aree escoriate da grattamento, il prurito uremico, legato ad una insufficienza renale cronica e caratterizzato da interessamento generalizzato ed il prurito vulvare, ...

unghie, che supera il limite del polpastrello; la buona definizione del grasso sottocutaneo; la discesa dei testicoli nello scroto nel maschio, nelle femmine le grandi labbra, che vanno a coprire le piccole labbra e definiscono il profilo vulvare.

Vedi anche: Vedi anche: Vagina, Nei, Trattamento, Terapia, Dolore

Medicina  Vulnerario  Vulvare

 
RSS Mobile