Pagina iniziale (Vulva)

 Medicina 

Tutto quello che avreste sempre voluto sapere.
  » »
 
   

Vulva

Medicina  Vulnerario  Vulvare

Ai classici testi di Genital Dermatology (valga per tutti quello di Lynch e Edwards - Genital Dermatology del 1994) si affiancano, da qualche tempo una serie di utili atlanti della Dermo Edizioni (Dermatologia Genitale Maschile, 2001 - Atlante di Dermatologia della Vulva e del Pene, 2002) che ...


La vulva è la parte più esterna dell'apparato genitale femminile. Oltre all'apertura vaginale (vestibolo) comprende le grandi e le piccole labbra - strutture cutanee che proteggono l'apertura vaginale - e il clitoride, ...

TUMORI VULVARI BENIGNI
Tumori cistici
Le cisti della ghiandola di Bartolini ...

Il cancro vulvare è il cancro che inizia nella vulva, la parte al di fuori del sistema riproduttivo femminile che comprende le labbra e il clitoride. La vulva si apre nella vagina.

Distrofia vulvare [Ginecologia e ostetricia]
Definizione: alterazione della crescita e della struttura superficiale della pelle vulvare (Dr. Marcello Sergio)
Voci correlate: Agalattia Alopecia Amenorrea Amnios
Tutto sulla Neuropatia Diabetica ...

Carcinoma ~re recidivante
In questo caso le opzioni terapeutiche sono le seguenti:
- escissione locale ampia con o senza radioterapia; ...

PRURITO INTIMO ~RE
appunti del dott. Claudio Italiano
Molti dei quadri flogistici della vagina si associano a prurito ~re e/o a perdite. Il prurito ~re può essere presente indipendentemente dai segni di flogosi e anche rappresentare l'unica espressione sintomatologica del quadro morboso.

~: parte esterna dell’apparato genitale femminile.
Vulvovaginite: infiammazione della ~ e della vagina.
[Indietro] ...

~
Area genitale femminile che si estende tra il monte di Venere e l'ano. La ~ comprende il monte di Venere, le labbra, il clitoride e l'orifizio vaginale.
Glossario
|
Chi siamo
|
Mappa del sito
|
Informativa completa sulla privacy
| ...

~
La ~ è la parte più esterna dell'apparato genitale femminile e in essa si continua la vagina. Le sue strutture principali sono: piccole e grandi labbra, ghiandole di Bartolino che producono un fluido che contribuisce a lubrificare la vagina, clitoride e monte di Venere.
Mammelle ...

~: Area genitale femminile esterna.
Vestibolo: Spazio posto tra le piccole labbra in cui si aprono la vagina e l'uretra.
Vampate di calore: Sensazioni di calore improvviso che insorgono nel periodo menopausale per effetto dei carenti livelli di estrogeni.

~
Con questo termine si indicano gli organi genitali femminili esternamente visibili: le grandi e piccole labbra, il clitoride e il vestibolo della vagina .

~
La ~ è costituita dagli organi genitali esterni femminili, che comprendono le grandi labbra, le piccole labbra, il clitoride, piccole ghiandole chiamate ghiandole del Bartolini e l’accesso alla vagina.
Papillomavirus Umano: quanto lo conosci?

~
Insieme delle formazioni che costituiscono gli organi genitali esterni femminili. La v. ha l’aspetto di una fessura ovalare, con il diametro maggiore diretto in senso antero-posteriore, situata nella parte anteriore del perineo, tra le cosce.

Il tessuto ~re può anche non apparire infiammato o gonfio, anzi, nella maggior parte dei casi la ~ ha un aspetto normale.
Quando chiamare il medico
La vulvodinia è un disturbo abbastanza diffuso, anche se le donne non ne parlano spesso con il medico.

Dolore alla ~ e alla gamba tempo dopo la vulvectomia: cosa potrebbe essere?
Carcinoma alla prostata: cosa fare per la riabilitazione erettile?
Carcinoma: quando si può intervenire?

Labbra della ~
Le grandi e piccole labbra sono pliche cutanee che fanno parte degli organi genitali femminili esterni, cioè della ~. Nello specifico, le grandi labbra sono due pliche cutanee poste sulla parte più esterna dei genitali femminili.

Per i cancri ~ri localmente avanzati (stadio III), viene utilizzata la radioterapia preoperatoria esterna, spesso insieme alla chemioterapia (p. es., il 5-fluorouracile, il cisplatino).

visione : visione
visivo : visivo
vitreo : vitreo
volontario : volontario
vomito : vomito
~re : relativo alla ~ (organi genitali femminili)
vulvovaginite : infiammazione della ~ e della vagina ...

il lievito più comune, anche se nell'ultimo decennio si sono sviluppati altri ceppi fungini detti 'non albicans', più resistenti ai comuni antimicotici e più difficili da diagnosticare. L'infezione si presenta con abbondanti perdite bianche dall'aspetto ricottoso e con un forte prurito ~re ...

affezione della ~ con forte prurito e atrofia dei tegumenti
CRIOTERAPIA
terapia basata sull'applicazione di basse temperature ...

Nella donna, la ~ appare molto gonfia e coperta di vescicole e piaghe, che impediscono la posizione seduta. Sono anche osservabili conseguenze neurologiche, come la ritenzione di urina, un dolore nella regione anale e del retto, una sciatica e persino una lombalgia.

Vulviti La ~ è la parte più esterna dei genitali, il processo infiammatorio può essere in relazione anche ad infiammazioni a carico della vagina.
Vi può essere un banale eritema ~re oppure compaiono papule che andranno incontro a suppurazione con formazione di pustole.

Candida albicansspecie di funghi presenti sulla cute e nella flora alimentare che può scatenare gravi patologie, anche della vagina e della ~. Clamidiamicrorganismo responsabile di malattie sessualmente trasmesse con uretriti ed epididimiti.

Sono le ghiandole vestibolari maggiori indovate, una per lato, nella parte posteriore della ~. Il loro condotto sbocca nel solco tra le piccole labbra e l'iméne.
Bartholin Caspar (1655-1738).

Raramente il tumore insorge a carico della mucosa orale, ~ e pene.
II. Etiologia. L’esposizione solare e soprattutto la terapia PUVA sono considerati fattori di rischio, ma anche il danno da raggi infrarossi è stato chiamato in causa.

Colpiscono sia l'uomo, con tipica localizzazione sul glande, sul solco balano-prepuziale, sul meato uretrale e lungo il frenulo e l'asta del pene, che la donna, dove interessano frequentemente la ~, il terzo inferiore della vagina ed il collo dell'utero; ...

Prima di giungere all’esterno il feto deve procedere attraverso un canale muscolo-elastico (canale del parto), costituito dal segmento inferiore dell’ utero (che corrisponde all’istmo dell’utero non gravido), dal collo dell’utero, dalla vagina e dalla ~.

Alcuni sierotipi (soprattutto il 16 e il 18) sono associati con cancro cervicale, ~re, penieno, perianale e anale; altri (sierotipi 6 e 11) con il carcinoma verrucoso della ~ e del pene e con i tumori di Buschke e Lowenstein; altri ancora (sierotipi 5, 8, 14, 17 e 20) con carcinomi cutanei, ...

fastidio ~re(1)
Fattore V di Leiden(1)
febbre ricorrente (1)
Fecondazione assistita(7)
fertilità(3)
Fibroadenoma(1)
fibroadenoma e formazioni cistiche (1)
fibroadenoma calcifico(1)
fibroadenoma dx (1)
fibroadenoma ed allattamento(1)
fibroadenoma mammario(1) ...

La vulvovaginite è l'infiammazione della parte esterna dei genitali (~), soprattutto grandi e piccole labbra, e del primo tratto della zona interna (vagina).

I sintomi: il primo è una macula rosea (sifiloma primario) sui genitali (solco prepuziale del pene, nelle donne nella ~ vaginale indolente, con un margine definito. In parallelo c’è tumefazione indolore dei linfonodi inguinali.

Condilomi: i condilomi presenti nella ~, vagina e ano possono essere asportati dal medico con diversi metodi quali la crioterapia, l'elettrocauterizzazione, la laserterapia o la rimozione chirurgica.

Nel caso di infezione degli organi genitali femminili (vagina e ~): si possono presentare prurito, bruciori, perdite biancastre con aspetto simile alla ricotta, talvolta bruciore alla minzione, rapporti dolorosi.

Vagina: canale che unisce l' utero alla ~.
Vasi linfatici: una rete di canali sottili che raccolgono la linfa proveniente da diverse parti dell'organismo.

I sintomi da candidosi sono rappresentati solitamente da prurito vaginale/~re, leucorrea lattiginosa, sierosa, siero purulenta, con un tipico aspetto a ' ricotta' associata ad arrossamento di ~ e vagina.

La vulvodinia è un dolore ~re cronico la cui causa risulta essere sconosciuta. Il dolore interessa la zona circostante il vestibolo (apertura vaginale). Esso può essere costante o ricorrente e viene spesso descritto come sensazione di bruciore, pungente o pulsante.

Si localizza elettivamente alla mucosa orale e, raramente, a quella genitale (~, glande). Si manifesta con chiazze di grandezza e forma variabile e di colorito bianco-grigiastro. La chiazza è rilevata, di consistenza dura, e la superficie si presenta liscia o, nelle fasi avanzate, verrucosa.

Distrofia ~re: alterazione della crescita e della struttura superficiale della pelle ~re
Doderlain (bacillo di): lattobacillo presente nella normale flora microbica vaginale, mantiene il ph vaginale acido, piu' resistente alle infezioni ...

Patologia cervicale e ~re: per saperne di più.
RISULTATI ANORMALI Oltre che per un cancro alla cervice, il Pap test può essere positivo (anormale) per molte altre ragioni, tra cui infezioni batteriche e virali e cambiamenti ormonali.

Più di 40 tipi interessano l'epitelio anogenitale (cervice uterina, vagina, ~, retto, uretra, ano, pene), e alcuni fra questi sono definiti Hpv ad alto rischio: sono quelli collegati all'insorgenza di vari tipi di tumori, soprattutto della cervice, ma anche del pene, dell'ano, ...

Vulvite:
infiammazione della ~
Vulvovaginite:
infiammazione della ~ e della vagina. Di solito questa forma è dovuta a candidosi o tricomoniasi, che causano abbondanti secrezioni vaginali infette estesi anche alla ~ ...

Piccole labbra: Pieghe di tessuto più interne della ~.
Pillola del giorno dopo: Pillola di composizione ormonale che impedisce l'annidarsi di un embrione eventualmente concepito. Oggi si utilizza una pillola a base di
Progesterone, praticamente senza particolari rischi ...

Le verruche genitali (definite condilomi) possono essere localizzate sui genitali esterni, all'interno della vagina, intorno o dentro l'ano e sul perineo (la regione cutanea posta tra la ~ e l'ano).

craurosi: affezione della ~ con forte prurito e atrofia dei tegumenti

creatinina: sostanza prodotta dai muscoli ed eliminata dai reni nelle urine; la sua quantità nel sangue aumenta se il rene non funziona correttamente ...

Cause ginecologiche: come conseguenza di prurito ~re che si estende posteriormente all'ano, associato per lo più a leucorrea, soprattutto sostenuta da Trichonomas.
Cause sistemiche: diabete, nefropatie croniche, epatopatie, emopatie.
Carenza di igiene personale ...

indagine diagnostica di II° livello che consiste nel visionare a forte ingrandimento i genitali femminili (~, perineo,
canale che si estende dalla ~ alla cervice uterina (vedi L'apparato genitale femminile: capire bene come si è fatti)
" class="glosPopover" ...

La forma acuta si manifesta in modo caratteristico con prurito ~re, spesso associato a bruciore, infiammazione, e perdite non maleodoranti dal tipico aspetto ''a latte cagliato''. Quando si hanno almeno tre episodi acuti nell'anno si parla di candidosi ricorrente.
[torna su] ...

L'HPV può dar luogo ad altre manifestazioni cliniche, come le verruche, che oltre a livello della cervice uterina, della vagina, della ~, dell'uretra, del perineo e dell'ano, possono evidenziarsi anche in sedi extragenitali, come a livello della congiuntiva, del naso, della bocca, della laringe.

I sintomi sono prurito, irritazione e tumefazione della zona ~re, perdite dense di colore bianco e dolore durante i rapporti sessuali. Gli uomini presentano infiammazione del glande e del prepuzio.
Le norme igieniche da adottare ...

Vaginismo - Disturbo sessuale che consiste in una contrazione riflessa e involontaria dei muscoli del perineo, della ~ e dell'orifizio vaginale tale da impedire la penetrazione durante il coito e spesso anche durante l'esame ginecologico.

5. Genitourinari non vescica prostata: vagina, ~, utero, paratesticolo.
6. Arti (includendo la scapola, superiormente, ed i glutei, inferiormente).

Ghiandole di Bartolino - piccole ghiandole situate sotto la pelle della ~, in prossimità dell' ingresso vaginale, e che producono parte del liquido lubrificante presente nella fase di eccitamento sessuale.

In molti casi il processo infiammatorio coinvolge anche la ~; si parla quindi di vulvovaginite.

E' inoltre opportuno ricercare attentamente altre possibili localizzazioni delle lesioni su glande e prepuzio nell'uomo e su ~, vagina ed esocervice nella donna.

I condilomi infettano sia l'apparato genitale maschile (glande, scroto e pene) che quello femminile (~, vagina e collo dell'utero).

intenso prurito alla regione scrotale, il prurito senile, situazione di prurito cronico "sine materia", senza lesioni evidenti, tranne aree escoriate da grattamento, il prurito uremico, legato ad una insufficienza renale cronica e caratterizzato da interessamento generalizzato ed il prurito ~re, ...

che superano, mediamente, i 2 cm; il profilo delle unghie, che supera il limite del polpastrello; la buona definizione del grasso sottocutaneo; la discesa dei testicoli nello scroto nel maschio, nelle femmine le grandi labbra, che vanno a coprire le piccole labbra e definiscono il profilo ~re.

Vedi anche: Vedi anche: Vagina, Nei, Terapia, Trattamento, Medici

◄ Vulnerario   Vulvare ►
 
RSS Mobile